27 maggio 2024
Aggiornato 11:30

Conflitto mediorientale, Leo (FI): «La regione invii aiuti umanitari»

In un ordine del giorno presentato dal consigliere di Forza Italia-Pdl, Giampiero Leo, e dal presidente del gruppo, Angelo Burzi, si impegna la Giunta regionale a promuovere iniziative umanitarie urgenti a favore della zona di conflitto per l’invio di medicinali e viveri nella Striscia di Gaza. In particolare verso bambini e anziani in modo da offrire loro le necessarie cure mediche.

«Considerato che nella Striscia di Gaza – affermano i due esponenti azzurri - è in atto un cruento conflitto, che vede la contrapposizione tra i militanti del movimento Hamas e l’esercito israeliano, impegnato a impedire il lancio di missili sul territorio d’Israele, ad opera dei terroristi islamici, che hanno determinato l’interruzione del processo di pace e di cooperazione in Medio Oriente e osservato che l’energica azione militare di Israele si ripercuote con drammatiche conseguenze soprattutto sulla popolazione civile palestinese, con centinaia di vittime civili, anche fra i bambini, riteniamo che per far ripartire i dialogo per la pace e la sicurezza, occorra garantire da un lato la sicurezza, l’esistenza e l’integrità dello Stato d’Israele e dall’altra l’indipendenza di uno Stato Palestinese con risorse territoriali ed economiche adeguate a una presenza autonoma».

«Riteniamo altresì – concludono Leo e Burzi - che sia urgente e indifferibile far cessare le azioni belliche, così come richiesto anche dal presidente dell’Autorità nazionale palestinese Mahmud Abbad (Abu Mazen), con una tregua concordata, che metta immediatamente fine agli atti di violenza compiuti da ogni parte, con lo scopo precipuo di salvaguardare le vite umane e consentire alle organizzazioni internazionali di prestare soccorso e assistenza alle popolazioni colpite».