7 dicembre 2019
Aggiornato 08:30
Protezione Civile

Frana Poggio Mirteto: Protezione Civile coordina interventi

La Protezione civile regionale installerà poi tutti gli strumenti di rilevazione tecnica per verificare l’andamento della frana e monitorare le condizioni idrogeologiche dell’area

Si è svolto questa mattina a Roma presso la Regione Lazio l’incontro tra Protezione civile regionale e gli enti coinvolti nel coordinamento delle operazioni di ripristino e messa in sicurezza della frana che ha interessato Poggio Mirteto Scalo e la statale 313, causando l’evacuazione di 11 abitazioni, delle poste e della caserma dei vigili del fuoco.

All’incontro, coordinato dal direttore Maurizio Pucci, hanno partecipato il sindaco di Poggio Mirteto, i tecnici della Protezione civile regionale, i rappresentanti dell’ufficio difesa del suolo, del Genio civile di Rieti e dell’Astral, società che gestisce le strade di competenza regionale.

«Stiamo affrontando con tutti i mezzi a disposizione una situazione complessa» – ha dichiarato Maurizio Pucci al termine della riunione. «Stiamo ripristinando condizioni di normalità ed entro la prossima settimana concluderemo i lavori, mentre nelle due settimane successive vorremmo poter far rientrare in casa le famiglie evacuate. È fondamentale – prosegue Pucci - togliere il fango che occupa la strada e minaccia i diversi edifici».

La Protezione civile regionale installerà poi tutti gli strumenti di rilevazione tecnica per verificare l’andamento della frana e monitorare le condizioni idrogeologiche dell’area.

«Contestualmente a tutto ciò – conclude Pucci – avvieremo la progettazione per mettere in sicurezza l’intera zona e assicurare che un simile evento non si verifichi più».