10 luglio 2020
Aggiornato 21:30
Riforma della Giustizia

«Necessario conoscere proposte esecutivo per avviare confronto»

Così la capogruppo del Pd nella commissione Giustizia della Camera, Donatella Ferranti risponde al vice presidente della Giunta per le autorizzazioni di Montecitorio

«Il testo normativo delle riforme non è un dettaglio. Mi sorprendo che nella maggioranza si pensi che la discussione sui testi normativi delle riforme sia una perdita di tempo». Così la capogruppo del Pd nella commissione Giustizia della Camera, Donatella Ferranti risponde al vice presidente della Giunta per le autorizzazioni di Montecitorio, Giuseppe Consolo che oggi ha definito una perdita di tempo la discussione di merito della riforma della giustizia.

«Non si possono fare scelte politiche - prosegue Ferranti - senza conoscere nel dettaglio le norme e riflettere sugli impatti ordinamentali che ne conseguono. Domani - sottolinea la deputata democratica - presenteremo al ministro Alfano le nostre proposte e chiederemo di conoscere le linee concrete di riforma dell'esecutivo, finora annunciate ma mai presentate. La conoscenza, almeno del canovaccio del testo, è il passo essenziale per poter avviare il confronto nelle opportune sedi parlamentari, che - conclude - sono il luogo a cui è istituzionalmente attribuito il potere legislativo».