18 giugno 2021
Aggiornato 17:00
Legge elettorale europee

«Il PD si opponga fermamente allo scippo di Democrazia»

Dichiarazione dell’On. Luigi Bobba

In merito alla discussione iniziata quest’oggi alla Camera dei Deputati sulla proposta di riforma della legge elettorale per le elezioni europee, l’On. Luigi BOBBA (Vice Presidente Commissione Lavoro della Camera e Segretario del PD di Vercelli) ha dichiarato quanto segue:

«Siamo in presenza di un tentativo di furto da parte del Premier Berlusconi. Il centro-destra sta per compiere uno scippo ai danni di tutti i cittadini: uno scippo di democrazia e di partecipazione. Cancellando le preferenze e introducendo la lista bloccata si trasporta in Europa quel ‘porcellum’ che già tanti danni ha fatto alla politica italiana. Questo significherà avere eurodeputati nominati dai partiti e non più eletti dai cittadini, senza più alcun legame con il territorio e che non dovranno rispondere del loro operato di fronte agli elettori.

Bene perseguire la finalità della semplificazione della politica e delle assemblee legislative ma non con meccanismi che svuotano la democrazia.
Portare a tutti i livelli elettorali il meccanismo delle liste bloccate vuol dire alimentare i sentimenti dell’anti-politica e scavare un fossato ancora più profondo tra le istituzioni e i cittadini.

Il PD non può accettare questo scippo. Per questo invito il partito a un’opposizione convinta e coraggiosa, in Parlamento (anche ricorrendo a un eccezionale ostruzionismo) come fuori dall’Aula. Nessun traccheggiamento, nessun cedimento dettato magari da qualche miope ragionamento di tornaconto elettorale nel breve periodo. Il dialogo tra le forze politiche non deve mai andare a scapito di quella democrazia che è nel nome stesso del nostro partito».