14 ottobre 2019
Aggiornato 00:00

A Viterbo esibizione in Prefettura dei campioni olimpici della scherma Alfredo Rota e Diego Confalonieri

Alfredo Rota e Diego Confalonieri, i due atleti della nazionale olimpica di Pechino, vincitori della medaglia di bronzo nella gara di spada a squadre hanno partecipato, nella serata del 12 settembre, ad un incontro organizzato presso la sede della prefettura di Viterbo.

I due campioni sono stati ricevuti dal prefetto Alessandro Giacchetti, per un cordiale saluto alla presenza di Mario Favia, vicepresidente onorario della Federazione Internazionale Scherma, del presidente della Federazione Italiana Scherma Giorgio Scarso, dei vertici regionali e provinciali della Federazione, del presidente provinciale del Coni Livio Treta, dei rappresentanti della Scherma Orioli, dei tecnici nazionali e di arbitri internazionali, del sostituto procuratore della Repubblica Franco Pacifici, di rappresentanti degli enti locali e della stampa.

Nel suo saluto, il Prefetto ha sottolineato l’importanza dell’avvenimento che, inserito dal Comune nell’ambito delle manifestazioni del «Settembre Viterbese», ha visto per la prima volta campioni olimpici a Viterbo; ha anche espresso la propria soddisfazione per aver aperto la Prefettura allo sport ed ai viterbesi, per un evento straordinario, manifestazione di quella cultura della legalità che, con lo slogan «stop alla violenza», costituisce una delle priorità del Governo e del Ministero dell’Interno in particolare.
Subito dopo, gli olimpionici hanno dato vita ad una entusiasmante esibizione nell’atrio della Prefettura, alla presenza di numerosi spettatori, accorsi per l’occasione nonostante l’inclemenza del tempo.
Particolarmente significativa la successiva esibizione dei due bronzi con Claudio Radicello, pluricampione italiano di scherma in carrozzina. La serata si è conclusa con una consegna di premi, tra gli applausi dei presenti.