15 luglio 2020
Aggiornato 13:00

Cicchitto-Verdini: «Accuse comiche sui nostri legami con la Sanità in Abruzzo»

Lo ha affermato in una nota il Coordinatore nazionale di Forza Italia, Denis Verdini, e il presidente dei deputati del PDL Fabrizio Cicchitto commentando le rivelazioni pubblicate oggi dal ’Riformista’

«Ormai e’ diventato uno sport nazionale: ogni giorno qualcuno da’ alla stampa un memoriale. Questa mattina abbiamo appreso che un ’gruppo forzista che faceva capo a Fabrizio Cicchitto’, anche grazie al concorso di Denis Verdini, avrebbe fissato come ’cassaforte la sanità dell’Abruzzo«’. Lo ha affermato in una nota il Coordinatore nazionale di Forza Italia, Denis Verdini, e il presidente dei deputati del PDL Fabrizio Cicchitto commentando le rivelazioni pubblicate oggi dal ’Riformista’.

«Si tratta di affermazioni comiche. Con il sistema sanitario abruzzese e con le sue cartolarizzazioni esiste lo stesso rapporto che abbiamo con la Nasa: nessuno. Seguiranno, dunque, querele penali e anche azioni civili attraverso le quali auspichiamo di acquisire per vie legali, come risarcimento, parte di quel denaro che si afferma ci sia stato dato, sfidando anche il più labile senso di realtà.
Con il tempo emergerà anche chi ha ispirato questa risibile campagna di denigrazione e le piccole ambizioni, insieme a finalità estorsive, che l’hanno suscitata. Oltre ciò se proprio si volesse individuare una cifra politica dell’operazione, essa va individuata nel tentativo di mettere su piazza il nome di alti dirigenti di Forza Italia e del centrodestra, nel tentativo di bilanciare quello che si e’ rovesciato nei confronti di esponenti del centrosinistra nazionale in Abruzzo. Operazione di breve respiro e destinata a durare lo spazio di un mattino».