16 ottobre 2021
Aggiornato 04:30
Polemiche sulla Giustizia

Capezzone: «deriva ideologica e militante di troppi magistrati»

«La volgarità non sta in Gasparri»

«Com’era prevedibile, ora da più parti si aggredisce un parlamentare del Pdl, il senatore Gasparri, per una parola, per una espressione, più o meno felice. Ma la volgarità non sta in quella parola: sta, semmai, nella deriva militante e ideologica di troppi magistrati. Ed era questo ciò che anche oggi, giustamente, Gasparri denunciava, nella sostanza del suo discorso.

Il Csm e, su un altro piano, l’Anm farebbero bene a considerare che si delegittimano da sé tutte le volte in cui il Consiglio si tramuta in una sede che pretende di sconfinare nella politica e di impadronirsi abusivamente delle competenze del Parlamento o del Governo, e tutte le volte in cui l’Anm agisce come una curva faziosa e di parte. Questo è il punto: con buona pace di quanti ora faranno una giornata di polemica su una parola, per meglio occultare la vera questione in discussione.» Lo ha dichiarato Daniele Capezzone, portavoce di Forza Italia.