15 ottobre 2021
Aggiornato 23:00
Ennesimo scontro tra Popolo della Libertà e magistratura

Giustizia: il Popolo della Libertà attacca il CSM

Silvio Berlusconi parla di frange giustizialiste in Parlamento. Maurizio Gasparri definisce il Csm una cloaca

Ennesimo scontro tra Popolo della Libertà e magistratura. Questa mattina il Presidente del Consiglio, intervenendo all'Assemblea Annuale di Coldiretti, ha accusato il Partito Democratico di aver portato «frange giustizialiste» tra i deputati di Montecitorio. Sulla giustizia, non si risparmia neppure Maurizio Gasparri che parla di «prioritaria un'equilibrata riforma della giustizia» durante un'intervista a Radio Radicale.

Il presidente del Pdl al Senato si è scagliato contro «la cloaca del Csm correntizzato, partitizzato e parcellizzato, uno scandalo che offende gli italiani». Immediata la replica del presidente dell'Anm Luca Palamara che definisce quella di Gasparri un' «invettiva volgare e qualunquista». I magistrati, ha continuato, intendono far fronte ai «tentativi ormai chiari» di «delegittimare l'intera magistratura» e intendono difendere «strenuamente» la loro «indipendenza».