9 dicembre 2022
Aggiornato 03:00
Mobilità

Nuove norme per il traffico in città

Dalla second hand un aiuto per chi deve vendere la propria vettura contribuendo a ridurre l'impatto ambientale

Auto
Auto Foto: BCW Global

L’inizio di ottobre ha visto concretizzarsi l’introduzione di nuove restrizioni alla circolazione dei veicoli inquinanti a Milano. Il capoluogo lombardo ha deciso di regolare la viabilità in area C e B, tra divieti, limiti e orari tra i più stringenti del Paese, e in molti si troveranno inevitabilmente di fronte alla necessità di adeguarsi e cambiare la propria vettura ma, allo stesso tempo, potranno avere l’opportunità di aderire a un più grande progetto di tutela ambientale e riduzione di emissioni di CO2.

In questo contesto, la second hand, ancora una volta, si rivela un alleato per coloro che non possono più circolare con il proprio veicolo. Tanti automobilisti, infatti, potrebbero pensare - o lo stanno già facendo - di vendere la propria auto che magari è ancora perfetta e può andare bene in tantissime altre zone d’Italia. Proprio per offrire supporto a chi decide di rimettere sul mercato il proprio veicolo, Subito*, piattaforma n.1 in Italia per vendere e comprare in modo sostenibile con oltre 13 milioni di utenti unici mensili*, presenta alcuni semplici ma fondamentali consigli per valorizzare al massimo il proprio annuncio e vendere nel miglior modo possibile.

Dalla scelta degli scatti alla stesura della descrizione, grazie ai consigli di Subito è possibile creare l’annuncio perfetto di vendita e amplificarne l’efficacia, permettendo a venditore e acquirente di incontrarsi e concludere al meglio la trattativa. Non solo, Subito Motori, con oltre 1 milione di visite al giorno e un’ampia offerta di oltre 330.000 auto live ogni giorno grazie alla presenza di professionisti (cresciuti del +5% rispetto al 2021) e di privati (+11%) si conferma come l’alternativa ideale anche per trovare la propria futura auto, ovviando a tempi di consegna lunghi e incerti del nuovo.

Lo scatto perfetto per vendere in poche semplici mosse

La prima impressione, si sa, passa quasi sempre dallo sguardo e in questo caso si tratta delle immagini che correderanno l’annuncio. Non occorre essere fotografi particolarmente abili, ma semplicemente tenere a mente un elemento spesso sottovalutato ma determinante per ottenere un risultato ottimale: la luce. Trovare la quantità di luce giusta ed evitare scatti troppo scuri o sovraesposti è la prima cosa soprattutto se, per comodità, utilizziamo uno smartphone. Avere le idee chiare su quali caratteristiche mettere in risalto agli occhi dei potenziali acquirenti permette di gestire consapevolmente la luce: dura e tagliente con forti contrasti tra zone scure e zone chiare, per un effetto più aggressivo. Morbida, caratterizzata da ombre soffuse e contorni meno definiti, senza grandi contrasti tra zone in ombra e zone più esposte alla luce, per un effetto più delicato.

Come i professionisti sanno, in caso di foto all’aperto, sicuramente migliori di quelle nel chiuso di un box, la luce migliore è quella delle prime ore della mattina o appena prima del tramonto e, al contrario di quello che pensano in molti, una giornata nuvolosa, quando il sole filtrato dalle nuvole regala una luce più avvolgente. Se si scattano foto indoor invece, come in un garage, per esempio, è preferibile utilizzare lampade neon, led, alogena o incandescenza con luce bianca neutra o tendente verso la luce calda.

Evaso l’aspetto della luce, occorre ora impostare l’inquadratura ricordandosi di:

  • Scattare sempre in orizzontale
  • Evitare di includere elementi «di disturbo», che possano distrarre l’acquirente (persone, altre auto, case… anche lo sfondo conta!)
  • Non posizionarsi troppo distanti per dare il giusto risalto ai dettagli e non lesinare sulle foto, ma ritrarre l’auto da diversi punti di vista

Ci sono poi alcuni tips più popolari tra i professionisti con i quali il venditore può cimentarsi, per esempio per conferire un aspetto più aggressivo, basta abbassarsi o appoggiare lo smartphone a terra, inclinandolo leggermente indietro oppure, se si ha un’auto ampia e spaziosa, aiutarsi con una scala e ritrarla dall’alto. Un occhio alle ombre che non siano troppo lunghe e il gioco è fatto!

Mettiamo l’auto in posa. Come? Girando lo sterzo in modo che le ruote siano perfettamente visibili e l’auto non sembri in un parcheggio. Una volta scartate le foto sfocate, che non devono mai essere pubblicate, il servizio fotografico sarà pronto in pochi minuti. Non resta che dedicarsi all’annuncio.

Darsi la giusta importanza e farsi trovare

Come i venditori più esperti potranno confermare, per far trovare il proprio annuncio e spingere le persone che sono alla ricerca di un’auto ad approfondire e chiedere informazioni, convincerle della qualità del prodotto e conquistare la loro fiducia è utile mettersi nei loro panni e capire cosa cercano e in che modo lo fanno. Secondo Subito, gli utenti iniziano la ricerca nell’80% dei casi inserendo cosa cercano e dove lo cercano, solo successivamente utilizzano filtri per raffinare le ricerche.

Ecco come rendere efficace un annuncio:

  • Titolo e testo dell’annuncio sono determinanti, è quindi importante scrivere le cose giuste, nel modo giusto. Inserire la tipologia - fuoristrada, pick-up, SUV, cabrio o spider - oltre al modello aiuta moltissimo la ricerca
  • Parlare la lingua degli utenti è fondamentale per incontrarsi più facilmente. Spesso i visitatori usano una terminologia non tecnica: sono molte di più le richieste che indicano «4×4» o «fuoristrada» rispetto a quelle in cui è scritto «trazione integrale» o «SUV»
  • L’utilizzo dei filtri a disposizione su Subito («marca», «modello», etc) al posto del testo libero è molto frequente. Utilizzarli al meglio e compilare tutti i campi in modo completo e corretto offre molte opportunità in più per conquistarsi l’attenzione del potenziale acquirente che sta cercando qualcosa di specifico. Ad esempio, se un visitatore utilizza il campo «classe di emissioni», ma questa informazione non è stata inserita solo nella descrizione dell’auto ma non nella scheda, l’auto non comparirà in quella ricerca

Foto e descrizione sono pronti, è il momento di andare online. Non è necessario rendere visibile il proprio numero di telefono per essere contattati, email e messaggi nella chat dell’app, rapidi ed efficaci, saranno più che sufficienti per comunicare senza condividere i vostri dati. Teneteli d’occhio, per poter rispondere rapidamente una volta ricevuta la notifica e iniziare la conversazione con il potenziale acquirente. E nel frattempo, perché non cominciare a cercare la propria auto del futuro, sempre su Subito?