28 febbraio 2020
Aggiornato 04:00
Sicurezza sul lavoro

La gestione del «sapere aziendale»: Help’s come occasione per un più utile sistema di knowledge management

Paolo Simionati, amministratore di Help's Srl «L'esperienza trentennale mi ha dato l’opportunità di poter evidenziare come la conoscenza in azienda risulti spesso implicita e tacita»

Gestione della conoscenza in azienda
Gestione della conoscenza in azienda Ufficio Stampa

Da Wikipedia: «in senso lato, il concetto di «knowledge management» può riferirsi alla gestione e alla condivisione della conoscenza ed è portato avanti fin dall'antichità con lo sviluppo di biblioteche e strumenti di comunicazione. È però nei tempi più recenti della rivoluzione digitale che l'insieme di strategie e metodi per identificare, raccogliere, sviluppare, conservare e rendere accessibile la conoscenza delle persone che fanno parte di una organizzazione, assume la moderna connotazione e prende il nome di knowledge management, o gestione della conoscenza organizzativa, avvalendosi in genere di strumenti delle tecnologie dell'informazione».

Paolo Simionati, amministratore Help's Srl: «L'esperienza, ormai trentennale, nella consulenza nei sistemi di gestione (ISO 9001, 14001, 45001) mi ha dato l’opportunità di poter evidenziare, ai miei clienti, come la conoscenza in azienda risulta spesso implicita e tacita. Fatto che crea un evidente elemento di vulnerabilità per l’intero sistema a rischio di perdere o disperdere uno dei più grossi patrimoni: la conoscenza appunto.

Troppo spesso le esperienze non vengono capitalizzate, gli errori vengono ripetuti, le best practices non vengono fatte circolare. La conoscenza risulta frequentemente poco accessibile, o meglio non risulta disponibile quando serve, dove serve, a chi serve. Spesso è difficile da utilizzare, per il modo in cui viene raccolta, formalizzata e proposta a chi deve farne uso. Oggi in un ambiente concorrenziale in cui le aziende devono competere sempre più a livello globale, dove per ottenere vantaggio competitivo è importante saper gestire efficacemente le informazioni e le conoscenze (interne ed esterne all’organizzazione), si avverte la necessità di imparare cosa significhi saper gestire la conoscenza.

La gestione della conoscenza in azienda

In termini generici «gestione della conoscenza» in ambito aziendale significa:

  • Mappare la conoscenza necessaria (per gestire uno specifico business, processo, unità organizzativa, ruolo);
  • Valutare lo «stato» della conoscenza esistente, assicurandone costantemente: la patrimonializzazione, la diffusione, la messa in comune, l’aggiornamento (nuove soluzioni, innovazione, miglioramento).

La società Helps Srl, della quale sono l’Amministratore Unico, avvalendosi di un software di propria ideazione www.helpsnavigator.com, supporta le organizzazioni (imprese, enti, aziende), ad implementare un sistema di gestione della conoscenza attraverso una snella e sostenibile «infrastruttura» (tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni), che comprende oltre agli strumenti tecnologici anche e soprattutto i processi, i lavoratori e la cultura organizzativa».