10 dicembre 2019
Aggiornato 06:00
Innovazione & sicurezza sul lavoro

Lean Safety: ecco come le aziende possono migliorarsi, rendendo più efficienti i processi e garantendo il rispetto delle prescrizioni di legge

Paolo Simionati: «La Sicurezza, in azienda, deve essere vista come un valore aggiunto, mentre i rischi sono sprechi»

Il sistema Help’s installato in una Azienda meccanica biellese
Il sistema Help’s installato in una Azienda meccanica biellese

Oggi nella maggior parte delle aziende, la Sicurezza è percepita come «materia» di esclusiva competenza dell’RSPP, le cui richieste spesso finiscono in sub-ordine rispetto a quelle operative. Deve poi innescarsi un complicato e virtuoso meccanismo orientato al miglioramento continuo su aspetti sostanziali. Gli approcci basati sulla sola compliance normativa prevedono di conformarsi a dettami normativi precisi che spesso perseguono più la «forma» che la «sostanza».

La metodologia Lean alla quale la Helps si è ispirata

La Lean è la metodologia che le aziende leader in tutto il mondo usano per promuovere e gestire processi di cambiamento nel loro business, secondo una logica che persegua contemporaneamente efficienza ed efficacia. In un ambito come quello della Sicurezza sui luoghi di lavoro, storicamente legato a rigidi schemi normativi che impongono alle aziende di fare o non fare determinate cose e che spesso sono percepiti come un costo significativo e non giustificato, la metodologia Lean introduce un approccio innovativo.

Infatti, tramite il Lean Safety le aziende possono migliorarsi, riducendo gli sprechi (e di conseguenza i costi), rendendo più efficienti/efficaci i processi operativi e garantendo il rispetto delle prescrizioni legislative che tutte le Organizzazioni sono chiamate a rispettare.

La metodologia Lean, combinata alla compliance normativa Safety, permette di creare un contesto e una consapevolezza circa la Sicurezza sui luoghi di lavoro tali per cui le aziende sono nelle condizioni di «fare Sicurezza» piuttosto che «inseguire la Sicurezza».

In termini molto semplici la Sicurezza deve essere vista come valore aggiunto, mentre i rischi sono assolutamente sprechi.

La Helps Srl (società nata dall’esperienza della Qualitas1988) nell’ideare/realizzare Help’s Navigator si è concentrata sull’osservazione dei Lavoratori, dei Preposti, dei Dirigenti, realizzando il primo sistema di comunicazione e di formazione continua «on the job». I Lavoratori, attraverso Help’s, diventano soggetti attivi per creare condizioni di Sicurezza ed agire in prima persona nel fare in modo che il posto di lavoro sia sicuro e salubre per tutti.

«Questa impostazione - aggiunge Simionati - porterà ad una cultura nella quale i professionisti della Sicurezza (interni ed esterni alle aziende) e la leadership aziendale non sono più avversari e lavorano insieme per creare processi e ambienti di lavoro più efficienti e sicuri».

Abbiamo bisogno di un cambiamento culturale

Per orientare la cultura aziendale verso un approccio Lean Safety occorre un forte commitment da parte della Direzione aziendale. I comportamenti e le azioni della leadership sono in grado di influenzare in maniera determinante il livello di fiducia che i lavoratori percepiscono in una serie di scelte e decisioni che vanno a rompere con gli schemi del passato e contribuiscono ad alimentare il cambiamento.

La Helps Srl con AiFOS (Associazione italiana Formatori ed Operatori Sicurezza sul Lavoro) ha organizzato due corsi di formazione durante i quali verranno affrontati alcuni degli aspetti relativi al cambiamento culturale sulla Sicurezza che tutti noi vorremmo vedere ma che, nel concreto, non sappiamo ancora realizzare.

Programmi ed Iscrizioni dal sito www.helpsconsult.it