17 giugno 2019
Aggiornato 06:30
bandi pubblici

Qui c'è una call per startup che si occupano di Energy

Possono presentare la propria candidatura tutte le startup con idee, prodotti e servizi innovativi relativi al settore Energy

Qui c'è una call per startup che si occupano di Energy
Qui c'è una call per startup che si occupano di Energy ( Shutterstock )

GENOVA - Illumia, operatore attivo nella vendita di energia elettrica e gas su tutto il territorio nazionale, lancia in collaborazione con Wylab la Call for Ideas «You dream, we believe», dedicata alle startup che operano nel settore dell’energia. L’obiettivo del contest è promuovere l’innovazione e l'occupazione nel comparto energetico, individuando prodotti e servizi d’avanguardia in grado di rendere più smart, efficiente ed affidabile l’utilizzo dell’energia.
 
Chi può partecipare
Possono presentare la propria candidatura, da oggi fino al 15 aprile, sul sito dedicato, tutte le startup con idee, prodotti e servizi innovativi relativi a: Smart Energy, Green Energy, Data Analytics e Data Management. I progetti migliori saranno protagonisti il 3 e 4 maggio del Pitch day, che si terrà presso la nuova sede di Illumia, al fine di offrire ai giovani startupper, attraverso seminari e workshop, l’opportunità di entrare a contatto con l’azienda.

«Conosciamo bene il mondo delle startup, noi stessi lo siamo stati e, per certi versi, cerchiamo di rimanere tali. Veniamo da una tradizione famigliare che ci insegna che la prima innovazione è l’investimento sulle persone: lo abbiamo vissuto sulla nostra pelle quando mio padre, 2 anni fa, ha lasciato a noi figli le redini dell’azienda a soli 62 anni, intuendo l’evoluzione del mercato e la necessità di un approccio più vicino alle tecnologie della nostra generazione. L’iniziativa che lanciamo oggi insieme agli amici di Wylab nasce dalla stessa intuizione - ha dichiarato Marco Bernardi, presidente di illumia -. Questo, oggi, ha ancora più valore se pensiamo all’apertura completa del mercato, prevista per luglio 2019, che dovrà essere accompagnata dalla nascita di servizi all’avanguardia in grado di far toccare con mano ai consumatori il valore aggiunto del mercato».

In palio per la startup vincitrice, selezionata da un comitato tecnico formato da Illumia e Wylab, un premio di 2.000 euro e un periodo di incubazione di 3 mesi in Wylab, inclusi servizi di tutorship, consulenza strategica (business development, business model, business plan), supporto allo sviluppo del business, al fund raising e nei rapporti con le banche. Al termine di questo periodo, la startup vincitrice sarà coinvolta in un progetto pilota all’interno di Illumia e avrà la possibilità di entrare a collaborare con la stessa società.