19 settembre 2018
Aggiornato 02:30

C'è un'app per i freelance che aiuta a fare la dichiarazione dei redditi

L'app è uno strumento innovativo per gestire la partita iva, conoscere la tassazione dovuta e fare la dichiarazione dei redditi
C'è un'app per i freelance che aiuta a fare la dichiarazione dei redditi
C'è un'app per i freelance che aiuta a fare la dichiarazione dei redditi (Shutterstock.com)

ROMA - TaxMan è un'applicazione nata a settembre 2017 da un'idea di quattro ragazzi italiani: Rosario Barresi, Alessandro Chirchiglia, Dario Mendez e Paolo Pedà. L'app è uno strumento innovativo per gestire la partita iva, conoscere la tassazione dovuta e fare la dichiarazione dei redditi. Nata per minimi e forfettari, dal primo marzo è disponibile anche per i regimi ordinari. Scaricata da più di 3.500 professionisti, TaxMan mira a semplificare la vita ai circa due milioni di freelance italiani che operano con partita iva. Abbiamo intervistato l'amministratore Rosario Barresi, 32 anni.

Come è nata l’idea di TaxMan?
Nel 2016 alla ragazza di uno dei soci serviva la partita iva per lavorare. Non c’era nemmeno un servizio per aprirla online. Il commercialista chiedeva mille euro per la gestione e la dichiarazione di un regime dei minimi. Inoltre non aveva idea di quante tasse avrebbe pagato a luglio. Era troppo, ci voleva un’app per risolvere questi problemi!

Come funziona TaxMan?
Ci si registra inserendo i dati di base della propria partita iva. Aggiungendo poi le fatture in entrata e uscita, la app calcola il dovuto fiscale, previdenziale e l’iva. Per i minimi e i forfettari, ossia le piccole partite iva, che oggi costituiscono il 37% delle nuove aperture, forniamo anche servizi fiscali a prezzi agevolati, ad esempio la dichiarazione dei redditi con TaxMan costa solo 89 euro.

E per i regimi ordinari?
Per gli ordinari TaxMan funziona in affiancamento al commercialista. L’utente avrà la comodità di suddividere le spese per categoria di deduzione e scoprire in anticipo le tasse dovute e possibili risparmi, calcolare l’iva e molto altro. Il commercialista non dovrà invece più ordinare le fatture che verranno suddivise automaticamente per mese e tipologia.

Quali sono i risultati finora?
Da settembre a febbraio la app é stata scaricata da più di 3.500 professionisti e abbiamo aperto oltre 100 partite iva online, soprattutto giovani under 35 con partita iva forfettaria, per i quali TaxMan è una soluzione completa, che consente di risparmiare sui costi del commercialista. La app si scarica gratuitamente e, dopo il primo mese di prova, ha un costo annuale di € 4,99. Per chi compra la dichiarazione invece è completamente gratuita.

Quali sono i prossimi obiettivi?
Farci conoscere il più possibile innanzitutto. Poi migliorare il prodotto, integrarlo con sistemi di fatturazione esistente e renderlo ancora più preciso. Vogliamo raggiungere 10.000 partite iva entro l’anno.