15 ottobre 2019
Aggiornato 11:30
industria 4.0

Così Intesa Sanpaolo supporta le digitalizzazione delle industrie venete

Accordo tra Intesa Sanpaolo, Unindustria Treviso e Confindustria Padova. Obiettivo supportare la digitalizzazione delle imprese in chiave Industria 4.0

Così Intesa Sanpaolo supporta le digitalizzazione delle industrie venete
Così Intesa Sanpaolo supporta le digitalizzazione delle industrie venete Shutterstock

TREVISO - Ben 12 miliardi (in tre anni) alle imprese venete affinché possano adottare le tecnologie utili alla trasformazione digitale. Sono questi i fondi che Intesa Sanpaolo ha messo sul piatto per supportare la crescita e la competitività delle aziende del Veneto, grazie alla partnership siglata con Unindustria Treviso e Confindustria Padova.

Accordo tra Unindustria Treviso, Confindustria Padova e Intesa Sanpaolo
L’obiettivo è quello di facilitare gli investimenti in innovazione e digitalizzazione al fine di cogliere le opportunità offerte dal programma Industria 4.0. A tal proposito, Intesa Sanpaolo, offrirà la possibilità di ricorrere a soluzioni finanziarie diverse e combinabili fra loro per sostenere i piani di investimenti; fornirà, in aggiunta al finanziamento dell’investimento, supporto finanziario di breve termine per soddisfare il nuovo fabbisogno di circolante nella forma dello smobilizzo crediti. L’istituto bancario metterà a disposizione le proprie strutture specializzate in consulenza strategica, oltre a rafforzare ulteriormente il programma Sviluppo Filiere di Intesa Sanpaolo che consente a imprese «Capofiliera» di certificare i propri fornitori di eccellenza, migliorandone la loro valutazione creditizia, così da accelerare e mettere in sinergia gli investimenti in innovazione lungo tutta la filiera.

«La banca continuerà a lavorare come ha sempre fatto in tema di finanziamenti, vale a dire guardando alla strategia e alla capacità di sviluppo dell’azienda - ha spiegato Stefano Barrese, responsabile Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo -. Inoltre nel nostro sistema di rating teniamo sempre di più in considerazione gli asset intangibili al fine di valorizzarli nel calcolo del rating qualitativo, consentendo così di migliorare la valutazione aziendale Il sostegno dei territori è nella nostra cultura e nel nostro modo di fare banca a servizio dell’economia reale e ci impegniamo ogni giorno per costruire con i nostri clienti relazioni di lungo termine basate sulla stima e sulla fiducia reciproche».

L’internazionalizzazione
L’accordo, inoltre, consentirà alle aziende venete di approfondire l’interazione con startup, PMI innovative e aziende che ricercano innovazione. In particolare, il Gruppo Intesa Sanpaolo ha creato la piattaforma Tech Marketplace che conta 4.749 aziende iscritte che possono accedere a 1089 PMI innovative. In questo modo saranno facilitati anche i processi di internazionalizzazione, soprattutto grazie alla rete estera di Intesa Sanpaolo, distribuita in ben 40 diversi Paesi.