18 luglio 2019
Aggiornato 01:00
Finanza alternativa

Sette motivi per cui amerete il crowdfunding

Vantaggi e pregi che riscontrerete nel caso sceglieste di finanziare il vostro progetto attraverso una campagna di crowdfunding

ROMA - Partiamo da un concetto molto semplice: le forme di finanza alternativa hanno un grande pregio e questo pregio si chiama democratizzazione. Una parola fondamentale che vede nella rete e in Internet i suoi principali genitori. In questo senso il web diventa quel canale che permette a chiunque (o quasi) di scavalcare gli intermediari tradizionali e quindi di abbassare i costi e, soprattutto, di avere maggiori possibilità. Pensate al crowdfunding: sarà gente comune, si spera potenziali clienti, a sostenere il progetto di cui vi fate promotori. Niente istituiti bancari, niente investitori che - a risultati raggiunti - vi chiederanno indietro una percentuale. La rete (e voi stessi) saranno le uniche ‘persone’ a cui dovrete dire grazie. E scusatemi se è poco. Oltre a questo aspetto importantissimo, il crowdfunding offre altri numerosi vantaggi, che vi abbiamo riassunto in semplici punti. Giusto per farvi capire che questo strumento ha un enorme potenziale, soprattutto se siete dei bravi comunicatori e vi fidate del potere della vostra community. Eccoli.

1. Rischio iniziale zero: lanciare una campagna di crowdfunding non vi costerà nulla.

2. Feedback gratuito: non dovrete pagare un campione di utenti per farvi indirizzare sulla via del miglioramento (lo farà la vostra community, alla quale potrete continuamente chiedere un consiglio e, sulla base dei feedback ricevuti, indirizzare i miglioramenti).

(Shutterstock)

3. Andrete a scuola di marketing gratis: i vostri supporter vi imporranno di pensare a come conquistarli, imparando quindi i loro bisogni e desideri.

4. Potete riprovarci: se non è andata come speravate, la maggiorate delle piattaforme di crowdfunding vi danno la possibilità di avere una seconda chance. E di calibrare meglio il tiro.

5. Potrete superare il target: non solo potrete raccogliere la somma che vi serve, ma c’è anche il ‘rischio’di sorpassarla (cosa che non capita spesso con le banche).

(Shutterstock)

6. L’approccio orizzontale: non sarete in una posizione subordinata: i soldi arriveranno dallo spazio intorno a voi.

7. Il controllo è vostro: con il crowdfunding voi mantenete il controllo del progetto dall’inizio alla fine: nessuno potrà intaccare la vostra visione. E, soprattutto, nessuno ne acquisterà le quote (opzione che si verifica nell’equity).