marketing

SpidWit, la startup di Digital Magics Palermo che crea le campagne sui social network

SpidWit si rivolge a professionisti, piccole e medie imprese, ma anche freelance e agenzie di digital marketing che possono realizzare con semplicità una strategia di comunicazione sui social media, permettendo di ottimizzare budget e tempo

SpidWit crea le campagne sui social network
SpidWit crea le campagne sui social network (Shutterstock.com)

PALERMO - I social network sono diventati ormai la principale vetrina. Se un tempo ci affidavamo ai quotidiani locali e alle locandine pubblicitarie alla fermata dell’autobus, oggi è Facebook il principale canale attraverso cui possiamo comunicare il nostro prodotto o servizio o semplicemente fare comunicazione. Spesso, tuttavia, realizzare e gestire una buona campagna di comunicazione sui social non è una cosa semplice. Di fatto esistono delle precise strategie che si muovono sulla base degli algoritmi generati dalle piattaforme e che permettono ai nostri contenuti di essere maggiormente visibili rispetto ad altri. E’ ciò che fa SpidWit, startup di Catania, recentemente lanciata da Digital Magics Palermo, la sede siciliana dell’incubatore Digital Magics.

Un’app per le campagne sui social
SpidWit si rivolge a professionisti, piccole e medie imprese, ma anche freelance e agenzie di digital marketing che possono realizzare con semplicità una strategia di comunicazione sui social media, permettendo di ottimizzare budget e tempo. La caratteristica unica di SpidWit è il motore semantico tecnologico proprietario, basato su algoritmi di ricerca intelligente. Supporta, infatti, l’intero ciclo di gestione dei social: dalla ricerca e creazione di contenuti, alla pubblicazione e raccolta delle metriche dei risultati. Attraverso questa app i social media manager possono scoprire ogni giorno contenuti tematici di qualità (notizie, foto, GIF, citazioni su specifici settori e tanto altro); creare e modificare immagini virali, grazie a un editor molto intuitivo e programmarne la pubblicazione con estrema semplicità.

Da due amici che lavoravano per Nokia
L’idea di SpidWit nasce dalle menti di due ingegneri informatici, Dino De Luca (CEO) 43 anni di Messina, e Antonio Parlato (CTO), 40 anni di Catania. Dopo aver lavorato per 10 anni per la multinazionale finlandese Nokia e aver stretto amicizia, hanno deciso di lanciare SpidWit nel 2014 e da qualche tempo fanno parte di Digital Magics Palermo che li ha affiancati nel percorso di crescita. Il modello di business della startup non ha convinto solo l’incubatore, ma ha fatto innamorare anche Logos, società di consulenza aziendale per lo sviluppo di imprese guidata da Luigi Bruno, che ha acquisito il 5% del capitale sociale della startup innovativa digitale e altri business angel che hanno investito. «Siamo orgogliosi dell’ingresso di Digital Magics Palermo in SpidWit e di questo primo seed di investimenti: è solo il punto di partenza di un cammino che, partendo da un prodotto già sul mercato, ci porterà a rafforzare la nostra posizione - ha affermato Dino De Luca, CEO della startup -. Ci sono importanti novità che stiamo per lanciare, in primis quella di un’assistente virtuale (un chatbot di Facebook) che prenderà per mano PMI e social media manager, aiutandoli nell’esecuzione di una strategia editoriale. Potenzieremo anche le attività di marketing di SpidWit per raggiungere gli obiettivi di crescita che ci siamo prefissati insieme ai nostri partner».

L’assistente virtuale
Nei prossimi giorni SpidWit rilascerà l’assistente virtuale: un programma chatbot che semplifica la complessità dell’interazione sul web, utilizzando logiche di conversazione più familiari. L’assistente virtuale di SpidWit comunica tramite la chat di Facebook e interagisce attivamente con gli utenti, consigliandoli e suggerendo contenuti per poi pubblicarli agli orari migliori, in pochi click e senza nessuno sforzo. «Comunicare sui social network è una delle leve fondamentali per promuovere prodotti e servizi - ha raccontato Alessandro Arnetta, CEO di Digital Magics Paleremo - e grazie alla piattaforma sviluppata da Dino e Antonio, è possibile avere degli strumenti davvero utili e semplici, come l’assistente virtuale, che sono in grado di ottimizzare costi e tempi delle imprese e delle agenzie di comunicazione e marketing».