20 agosto 2019
Aggiornato 09:00
scuola digitale

Un pc per bambini in un chiavetta USB: l'idea di marito e moglie in tutto il mondo

Un computer per bambini, con 400 giochi educativi, un browser per la navigazione sicura, un’area per imparare l’inglese e una suite “Office” per i più piccoli, contenuto in una semplice chiavetta USB da 8GB

MILANO - Una giovane coppia (hanno appena 27 anni), ma un progetto grande: riuscire a digitalizzare la formazione dei bambini, ancora lacunosa nelle classi italiane, dove mancano - di fatto - lezioni che possano far apprendere ai bimbi non solo le più complesse basi della programmazione, ma anche il più basico utilizzo dei dispositivi tecnologici come computer e tablet. Allora perchè non creare un computer per bambini contenuto in una chiavetta USB?

Freestyle Pc for Kids
Informatico lui, consulente in comunicazione lei, un ufficio ricavato in una ex falegnameria alle porte di Milano e 3 anni di lavoro e di test prima di lanciare la versione beta del prodotto. Un progetto, quello di Stefano Tagliabue e della moglie Jessica Malfatto che ha raggiunto non solo tutta Italia, ma ha valicato anche i confini nazionali. «Siamo partiti con le vendite in un piccolo negozio di provincia e in un anno e mezzo abbiamo venduto 15mila chiavette in tutta Italia e in Inghilterra, Giappone, Canada e Sud America», ci raccontano i due coniugi.

Un computer in una chiavetta
Freestyle Pc for Kids è un computer per bambini, con 400 giochi educativi, un browser per la navigazione sicura, un’area per imparare l’inglese e una suite «Office» per i più piccoli, contenuto in una semplice chiavetta USB da 8GB. Un progetto partito 4 anni fa, a seguito della richiesta di un insegnante di scuola elementare che aveva chiesto ai due giovani di trovare dei programmi per far avvicinare i bambini all’uso del computer.

(Freestyle Pc for Kids)

«Quella domanda ci aveva portato a fare molte ricerche e a renderci conto che mancava un prodotto che raccogliesse un percorso di giochi didattici ed educativi in grado di aiutare i bambini a prendere confidenza con il pc e a mettere le basi per costruire una «consapevolezza digitale», che oggi è fondamentale sviluppare».

Dall’ex falegnameria al Sud America e Giappone
Dalla scintilla innescata dalla necessità di un’insegnante alla voglia di tradurre la risposta in un progetto concreto: Freestyle Pc for Kids (per i bambini dai 3 ai 10 anni) è nato così, all’interno di una ex falegnameria, a Paderno Dugnano, in provincia di Milano. «Le prime chiavette sono state vendute in un piccolo negozio di informatica vicino a Milano - raccontano i due fondatori - La voce, però, si era diffusa in questa piccola realtà di paese e da lì ci siamo detti: ‘Perché non creare un sito e vendere il prodotto anche online?’. Lo abbiamo fatto, parallelamente ai nostri lavori principali, un po’ per gioco, un po’ per sfida, ed è successo qualcosa che non ci aspettavamo: ordini da tutta Italia, collaborazioni con le scuole, con associazioni, una chiamata dal MIUR e molte richieste arrivate anche dall’estero, dal Giappone al Sud America».

Come funziona la chiavetta
Il funzionamento di Freestyle Pc for Kids (http://pcforkids.it/) è molto semplice: il genitore inserisce la chiavetta nella porta USB del pc e dopo pochi clic si apre un sistema operativo, basato su Linux, quindi open source, completamente dedicato al bambino. Il sistema contiene delle suite con 400 giochi educativi (matematica, italiano, inglese, geografia, musica e molto altro), un browser con una serie di filtri impostati per consentire una navigazione protetta, un’area dedicata all’apprendimento della lingua inglese e una suite «Office» pensata per i più piccoli.

I progetti di Stefano e Jessica, però, non si fermano qui. «Ci siamo posti due obiettivi - ci dicono -. Il primo è legato allo sviluppo di un sistema pensato per i bambini con DSA (Disturbi specifici dell’apprendimento) e il secondo obiettivo, dato che abbiamo già pronta la versione del sistema in cinque lingue, riguarda la diffusione del prodotto, in modo più strutturato, in alcuni Paesi europei». Intanto la chiavetta - compatibile per Windows, Linux e MAC - ha un costo di soli 20 euro. Un ottimo compromesso, no?