9 febbraio 2023
Aggiornato 14:00
imprenditoria

Anticipating the Future, a Berlino i big della Silicon Valley

"Anticipating the Future" è il titolo del simposio promosso da TVLP.co, società della Silicon Valley conosciuta per i sui programmi immersivi in imprenditorialità tecnologica. Berlino ospita quindi i maggiori imprenditori del mondo

BERLINO - Berlino è stata sotto i riflettori per il vertice dei leader europei con il presidente uscente degli Stati Uniti, Barack Obama, che hanno discusso tra l'altro del futuro delle relazioni transatlantiche a seguito dell'elezione di Donald Trump. Ora la capitale tedesca continua il suo ruolo da protagonista, questa volta nell'innovazione e nella tecnologia. Fraunhofer, tempio della dell'hi-tech made in Germany, ospita infatti imprenditori provenienti da gran parte dell'Europa, dell'Asia, del Pakistan e dell'India per confrontarsi sulle tecnologie del prossimo futuro a partire dalle esperienze della Silicon Valley.

Anticipating the Future
"Anticipating the Future" è il titolo del simposio promosso da TVLP.co, società della Silicon Valley conosciuta per i sui programmi immersivi in imprenditorialità tecnologica, insieme al Fraunhofer IZM. L'evento, che fa parte del "Global Entrepreneurship Week", il progetto studiato per celebrare in tutto il mondo la cultura imprenditoriale, è realizzato con il contributo di GABA, German American Business Association, il network che fa da ponte tra la Germania e la Silicon Valley, ed Euraxess l'iniziativa lanciata dalla Commissione Europea per promuovere le carriere dei ricercatori e facilitare la mobilità in Europa. Tra i media partner anche Berlin Valley e The Hundert, riviste specializzate in innovazione e startup.

Le tecniche imprenditoriali della Silicon Valley
I lavori vedranno coinvolti personaggi di rilievo come Francine Gordon, docente della Leavey School of Business - Santa Clara University e a capo della faculty dei programmi Silicon Valley TVLP, che introdurrà l'evento soffermandosi sul modo di creare innovazione della Silicon Valley, quella "ricchezza" fatta di incontri, modelli organizzativi e opportunità finanziarie a disposizione degli imprenditori che decidono di mettersi alla prova in California. Prenderà parte al dibattito Bruce Pittman, senior vice presidente della National Space society e direttore del NASA Space portal in Silicon Valley, che aggiornerà i partecipanti sui progetti innovativi e sulle startup che lavorano all'interno dell'agenzia spaziale americana. Erik Jung, business developer Fraunhofer IZM, si soffermerà invece sui motivi per cui la locomotiva d'Europa continua a fare innovazione e su come sia cambiato negli anni il modo di fare innovazione.

Gli imprenditori italiani a Berlino
Il simposio "Anticipating the Future" è organizzato per generare relazioni tra i founder presenti che durante diversi panel nel corso della giornata avranno l'occasione per presentare il proprio progetto innovativo. Tra i tanti vi sono Mahrukh Qadeer, pakistana ideatrice dell'"Uber degli artigiani", Larisa Kryuchkova, russa produttrice di dispositivi elettronici per prevenire tumori alla pelle. Tra gli italiani anche diversi Alumni del programma TVLP che celebrano a Berlino la prima Reunion. Si confronteranno in assemblea: Roberto Toscani, fondatore di un'azienda di cloud per sistemi di trasporto; Nicoletta De Vincenzi, ex manager di Google e Facebook, fondatrice di Glowreous, una sorta di "Airbnb della bellezza"; Martino Agostino, executive di Gartner, la multinazionale di ricerca e advisory in tecnologia; Valentina Panizza, ideatrice di Proofy, il primo servizio in Italia per la protezione e l'integrità delle opere d'autore digitali; Lorenzo Salmi, che con Badeggs ha promosso una piattaforma interattiva tra chef e appassionati di cucina; Marco Rosetti che assieme a un socio ha ideato Teachat, il "Whatsapp delle ripetizioni"; Yuri Grassi, che parlerà di "Evensi", l'aggregatore intelligente di eventi in tutto il mondo; Benedetta Ramberti, pioniera di nuove tecnologie in agritech; Franco Amigoni, con "Sincron Polis" promuove l'applicazione delle teorie dei giochi alle città intelligenti; Giuseppe De Maso-Gentile, ideatore di tecnologie anti contraffazione per beni di lusso; Isabella Federico, che a Berlino parlerà di realtà aumentata applicata alle opere liriche.