20 agosto 2018
Aggiornato 14:30

Fascicolo informatico d’impresa: al via a Roma per 368.000 imprese

Per ogni imprenditore, documenti e autorizzazioni rilasciati da Roma Capitale saranno accessibili facilmente dal “cassetto digitale dell’imprenditore” impresa.italia.it
Fascicolo informatico d’impresa
Fascicolo informatico d’impresa (Shutterstock.com)

ROMA - Meno burocrazia, più trasparenza e più tempo da dedicare alla propria impresa. E’ questa la ricetta che, da pochi giorni, garantisce alle imprese residenti nel territorio di Roma Capitale un tasso di cittadinanza digitale più elevato, grazie all’avvio della collaborazione tra Comune e InfoCamere, la società di informatica delle Camere di commercio italiane.

Al centro dell’intesa c’è l’avvio operativo del Fascicolo informatico d’impresa - previsto dalla normativa sullo Sportello Unico per le Attività Produttive e tenuto dalle Camere di Commercio – che consente a tutte le Pubbliche Amministrazioni di accedere direttamente a documenti ed atti relativi all’avvio e all’esercizio d’impresa che siano già in possesso di una PA sulla base del principio «once only», ovvero senza bisogno di doverne nuovamente richiedere copia all’impresa.

Il «cassetto digitale dell’imprenditore» impresa.italia.it realizzato da InfoCamere per il sistema camerale permette agli imprenditori romani di accedere gratuitamente , tramite Carta Nazionale dei Servizi o Sistema Pubblico di Identità Digitale, a tutti i documenti ufficiali della propria impresa tra cui la visura camerale già tradotta in inglese, il bilancio, lo statuto e altre informazioni ufficiali sull’attività dell’azienda, presenti nel fascicolo d’impresa e nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio.