6 dicembre 2019
Aggiornato 01:00
Internet | Social network

Facebook è pronto a mettere le mani sulla Coppa del mondo

Il gruppo di Menlo Park infatti si prepara a battere il rivale Twitter e anche la tv nei commenti live delle partite: ha infatti annunciato di poter raggiungere 500 milioni di tifosi. Un numero impressionante di persone, soprattutto per gli inserzionisti che potranno studiare pubblicità mirate e raggiungere milioni di utenti.

NEW YORK - Facebook è pronto a mettere le mani sulla Coppa del mondo, che inizierà giovedì 12 giugno in Brasile. Il gruppo di Menlo Park infatti si prepara a battere il rivale Twitter e anche la tv nei commenti live delle partite: ha infatti annunciato di poter raggiungere 500 milioni di tifosi. Un numero impressionante di persone, soprattutto per gli inserzionisti che potranno studiare pubblicità mirate e raggiungere milioni di utenti.

EVENTI LIVE - Da tempo il gruppo fondato da Mark Zuckerberg sta combattendo contro Twitter che per ora detiene il primato degli eventi live, soprattutto dopo la performance record agli Oscar di quest'anno. Facebook ha anche ricordato che Brasile 2014 sarà la prima Coppa del mondo che i tifosi potranno seguire sul proprio smartphone. «Tutti noi potremo avere uno stadio mobile nelle nostre tasche e guardare, vedere i risultati, gli orari delle partite, i cambi, gli infortuni - tutto questo - e condividerlo», ha detto Will Platt-Higgins di Facebook.

LA SFIDA A TWITTER - I 500 milioni di utenti interessati alla Coppa del mondo sono un numero enorme, tenendo conto che Twitter ha 225 milioni di utenti mensili attivi. Ma la strategia di Menlo Park va oltre Twitter. Se infatti la piattaforma di microblogging da sempre si è servita della tv per aumentare la sua base utenti, commentando in diretta programmi e serie, Facebook punta a superarla, senza allearsi.