24 agosto 2019
Aggiornato 05:30
Matrimoni omosessuali

Germania, via libera ai matrimoni gay

Il Bundestag ha detto sì alle nozze tra omosessuali fra gli applausi della platea. Il candidato Spd alla cancelleria Martin Schulz: fare progressi è possibile e plaude alla decisione

BERLINO - Approvato dal parlamento tedesco il progetto di legge che istituisce il matrimonio omosessuale in Germania. Il sì alle nozze gay è stato accolto dagli applausi del Bundestag. Il via libera è giunto dopo l'apertura della cancelliera Angela Merkel che sebbene abbia votato contro, ha lasciato libertà di scelta all'interno del partito. Il testo stabilisce che «il matrimonio è stipulato a vita tra due persone di diverso o dello stesso sesso», e ha ottenuto i voti favorevoli di una maggioranza formata da membri di tre partiti di sinistra presenti nel Bundestag.

Martin Schulz felice
Il candidato Spd alla Cancelleria, Martin Schulz, ha espresso soddisfazione per il testo di legge che autorizza i matrimoni omosessuali in Germania. approvato dalla camera bassa del parlamento tedensco. «Fare progressi è possibile. Siamo ora il ventitreesimo Paese al mondo ad avere l'eguaglianza dei matrimoni. Sono felice per tutte le future coppie sposate», scrive su Twitter il candidato socialdemocratico alla cancelleria tedesca.
Schulz prima dello storico voto del Bundestag aveva dichiarato che non avrebbe mai preso parte ad una coalizione di governo senza l'impegno ad istituire le nozze gay. Un avvertimento in vista delle legislative di fine settembre, in cui Schulz sfiderà Angela Merkel, senza grandi speranze di sconfiggerla, secondo gli attuali sondaggi. La cancelliera oggi ha votato contro il testo, dicendo che per lei «il matrimonio è fondamentalmente tra uomo e donna».