25 febbraio 2020
Aggiornato 13:00
Cade a 400 chilometri dalle coste russe nel Mare del Giappone

Corea del Nord, nuovo lancio missilistico. Avvertimento agli Usa: possiamo colpirvi

Sale di nuovo la tensione nella penisola coreana. La Corea del Nord ha effettuato un nuovo test missilistico da Kusong, nel nordovest del Paese

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/05/20170515_video_11183938.mp4

SEUL - Sale di nuovo la tensione nella penisola coreana. La Corea del Nord ha effettuato un nuovo test missilistico da Kusong, nel nordovest del paese. Secondo il ministero della Difesa giapponese il vettore ha raggiunto un'altitudine di 2.000 chilometri volando per circa 700 chilometri prima di inabissarsi a 400 chilometri dalle coste russe nel Mar del Giappone. Si potrebbe trattare di un nuovo tipo di missile balistico con un raggio d'azione più ampio rispetto ai precedenti.

Avvertimento al nuovo Presidente sudcoreano
Si tratta del primo lancio effettuato da Pyongyang dall'entrata in funzione del sistema di difesa statunitense in Corea del Sud, il 2 maggio scorso. Un precedente test balistico effettuato il 29 aprile era invece fallito. Secondo gli analisti la provocazione nordcoreana potrebbe anche rappresentare un avvertimento al nuovo presidente sudcoreano, Moon Jae-in.

Riunione consiglio di sicurezza Onu
Mentre il presidente statunitense Donald Trump ha invitato tutte le nazioni a introdurre sanzioni più dure contro la Corea del Nord, come prima reazione ufficiale, Stati Uniti e Giappone hanno chiesto un'immediata riunione di emergenza del Consiglio di sicurezza dell'Onu. Lo hanno reso noto fonti diplomatiche precisando che dovrebbe svolgersi nelle prossime ore.

Il missile
Il missile lanciato ieri mattina all'alba dal regime di Pyongyang era «un nuovo modello di missile balistico strategico di media-lunga distanza, l'Hwasong-12», ha affermato l'agenzia stampa nordcoreana KCNA, precisando che il leader Kim Jong-Un ha «supervisionato personalmente il test».  Il lancio missilistico aveva lo scopo di testare «le caratteristiche» di un nuovo tipo di missile «capace di trasportare una grande e potente testata nucleare», ha precisato KCNA, secondo cui il proiettile avrebbe seguito la traiettoria prevista, per raggiungere un'altezza di 2.111 km, prima di ricadere a 787 km, «precisamente nel luogo previsto». Il Giappone e gli Stati Uniti hanno chiesto una riunione d'urgenza del Consiglio di sicurezza che potrebbe aver luogo nel pomeriggio di domani a New York, secondo la rappresentanza dell'Uruguay alle Nazioni Unite, che presiede il Consiglio a maggio.