19 giugno 2019
Aggiornato 21:00
Esplosione davanti l'università

Turchia, autobomba contro militari: 13 morti e 48 feriti

L'esplosione è avvenuta nella città di Kayseri, nel centro della Turchia. Almeno13 soldati sono rimasti uccisi nell'attentato e altre 48 persone sono rimaste ferite

ISTANBUL - Almeno 13 soldati sono stati uccisi in un attentato a Kayseri, nel centro della Turchia. Altre 48 persone sono rimaste ferite. Secondo quanto riferito dall'esercito turco erano tutti soldati semplici o sottufficiali che avevano ottenuto la licenza di una giornata e il permesso di lasciare il comando centrale.

Un attentato alla settimana
L'autobus su cui viaggiavano stava passando attorno alle 8:45 davanti al campus universitario di Erciyes quando è esplosa l'autobomba che li ha uccisi. Non si escludono comunque vittime fra i civli. Kayseri, città con oltre un milione di abitanti, è un centro industriale che finora era stato risparmiato dagli attentati. Una settimana fa un attacco nel centro di Istanbul, rivendicato da militanti curdi, ha causato la morte di 44 persone.