5 agosto 2021
Aggiornato 05:30
Immigrazione

Migranti, Frontex: continuano a diminuire gli sbarchi in Italia

Continua a scendere la pressione dei flussi migratori ad agosto in Italia, mentre resta alta in Spagna. Lo afferma, in un comunicato stampa diramato nelle scorse ore, l'Agenzia Frontex

BRUXELLES - Continua a scendere la pressione dei flussi migratori ad agosto in Italia, mentre resta alta in Spagna. Lo afferma, in un comunicato stampa diramato nelle scorse ore, l'Agenzia Frontex per la sorveglianza delle frontiere esterne dell'Ue. Il numero di migranti arrivati in Italia lungo la rotta del Mediterraneo centrale ad agosto è diminuito del 60% rispetto allo stesso mese del 2016, attestandosi sui 4.500 sbarchi (rispetto al mese di luglio c'è stato un calo pari a quasi due terzi). E' il numero più basso dallo scorso gennaio. Dopo un significativo calo verificatosi negli ultimi mesi su questa rotta, il totale degli arrivi per i primi otto mesi di quest'anno è stato di 99.800, con una riduzione del 13% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. 

Pressione sale sulla Spagna
Finora, quest'anno, la maggior parte (circa i due terzi) dei migranti irregolari registrati lungo la rotta del Mediterraneo centrale sono cittadini della Nigeria e della Guinea. Nel complesso, ad agosto, sono stati registrati 12.200 attraversamenti illegali delle frontiere esterne dell'Ue lungo le quattro principali rotto migratorie (Mediterraneo centrale, occidentale e orientale, Balcani occidentali). La pressione migratoria, fortemente in calo in Italia, resta alta iunvece in Spagna lungo la rotta del Mediterraneo Occidentale.

Due terzi in meno dell'anno scorso
Il numero totale di attraversamenti illegali delle frontiere esterne lungo le quattro rotte nei primi otto mesi del 2017 è calato a 142.700, quasi due terzi in meno rispetto allo stesso periodo del 2016.