12 novembre 2018
Aggiornato 21:30

Terrorismo, Isis minaccia il Papa e invita i lupi solitari ad attaccare l'Italia «con un veicolo»

Un canale del servizio di messaggeria Telegram considerato legato allo Stato islamico ha incitato i jihadisti ad attaccare l'Italia, e minaccia il Papa e il Papa emerito
Un fermo immagine del video di minaccia contro l'Italia
Un fermo immagine del video di minaccia contro l'Italia (ANSA/ WEB)

ROMA - Un canale del servizio di messaggeria Telegram considerato legato allo Stato islamico ha incitato i jihadisti ad attaccare l'Italia. A rilevarlo è stato il sito di monitoraggio delle attività terroristiche SITE. Il sito fondato da Rita Katz pubblica anche un'immagine che mostra la scritta «Devi combatterli» in italiano e un uomo che impugna un coltello. L'immagine, in realtà, è quella di un vecchio video di propaganda: non a caso, la città sullo sfondo è statunitense, sembra New York. I jihadisti si sono dunque limitati a incollarci sopra la scritta. Ma non è tutto: "Arriveremo a Roma», dice un jihadista strappando un'immagine del Pontefice, in un filmato di 6 minuti pubblicato dal network dell'Isis al Hayat Media Center nel quale vengono distrutte le statue di Cristo, della Madonna, spezzate le croci all'interno di quello che sembra essere un centro di preghiera cattolico.

Anche Ratzinger tra gli obiettivi
Uno dei bersagli indicati è il Papa emerito Benedetto XVI, la cui immagine viene strappata come quella di Francesco. Il video è stato pubblicato qualche giorno fa per «celebrare» le vittorie militari a Marawi, la città nel sud delle Filippine teatro di violenti combattimenti tra i miliziani di Abu Sayyaf - costola asiatica dell'Isis - e l'esercito filippino che hanno causato decine di morti.

Colpite con un veicolo
Il canale Telegram vicino al gruppo, lo stesso che giorni fa aveva indicato il Paese come "il prossimo obiettivo" dopo il massacro di Barcellona , ha anche 'suggerito' ai propri adepti le modalità con cui colpire: l'arma indicata ai lupi solitari, incitati ad attaccare, è ancora un veicolo. Qualche giorno prima, il canale  raccomandava «ai lupi solitari particolari obiettivi, dopo aver lanciato una minaccia esplicita nei giorni scorsi all'Italia, da colpire con dei veicoli, sia lì che in Belgio e Danimarca», ha scritto il Site.