22 gennaio 2022
Aggiornato 07:00
Caduta dalla montagna sul villaggio di Xinmo

Cina, frana investe 40 case: almeno 140 persone sepolte

Almeno 141 persone sono rimaste sepolte in una frana che ha investito circa 40 abitazioni nel Sud-Ovest della Cina. Lo hanno riferito fonti del governo locale. La frana è caduta dalla montagna sul villaggio di Xinmo, intorno alle 6 del mattino ora locale

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/06/20170624_video_12013437.mp4

PECHINO - Almeno 141 persone sono rimaste sepolte in una frana che ha investito circa 40 abitazioni nel Sud-Ovest della Cina. Lo hanno riferito fonti del governo locale. La frana è caduta dalla montagna sul villaggio di Xinmo, intorno alle 6 del mattino ora locale. Un responsabile dei soccorsi ha detto alla televisione di Stato Cctv che dalla montagna è franata una quantità di terra e rocce stimata in 3 milioni di metri cubi. La frana ha bloccato un tratto di 2 chilometri di un fiume. All'origine dello smottamento, secondo le autorità locali, ci sarebbero le piogge intense degli ultimi giorni. «E' la frana più importante mai prodottasi qui dopo il sisma di Wenchuan», ha riferitio un sopravvissuto.

Due persone estratte vive
Due persone sono state estratte vive dalle macerie. Recuperato anche il cadavere di un'altra persone. Una coppia con un bambino di appena un mese è riuscita a scappare proprio mentre la frana stava avanzando contro la propria casa.

Pioggia insistente per giorni
Secondo i metereologi, la zona, situata nella parte sud-ovest del Paese, è stata interessata in questi giorni da pioggia debole ma insistente e questo potrebbe aver causato la tragedia. La frana ha pure bloccato una sezione di due chilometri di un fiume, la cui acqua si è riversata fuori dagli argini. Il villaggio di Xinmo era conosciuto a livello locale come meta turistica.