13 novembre 2019
Aggiornato 13:30
Allarme bomba

Germania, due bombe esplose a Dresda davanti a una moschea e a un centro congressi

Ieri notte sono esplosi due ordigni artigianali davanti a una moschea e a un centro congressi, a Dresda. Secondo la polizia tedesca il movente potrebbe essere la xenofobia. Non ci sono state vittime, ma le autorità hanno alzato il livello di allerta

BERLINO – Allarme bomba in Germania. La scorsa notte due ordigni artigianali sono esplosi davanti a una moschea e a un centro congressi di Dresda. La polizia tedesca pensa che il movente sia stato la xenofobia.

Due bombe esplose a Dresda
Terrore a Dresda. Come riporta l'ANSA, ieri notte due bombe artigianali sono esplose davanti a una moschea e a un centro congressi. A dare l'allarme è stata la polizia tedesca. Fortunatamente le esplosioni non hanno causato vittime, ma le autorità hanno alzato il livello di allerta davanti a tutte le moschee della città. Nel fine settimana a Dresda sono previste le celebrazioni per la riunificazione tedesca e sono attese le massime autorità dello Stato.

Il movente è la xenofobia
Secondo il capo della polizia di Dresda, Horst Kretschmar, alle origini dell'attentato ci sarebbe la xenofobia. «Anche se non abbiamo una confessione scritta, dobbiamo concludere che ci sia la xenofobia a fare da movente», ha dichiarato poco dopo l'esplosione. Inoltre, «si pensa a un legame con la festa dell'unità tedesca», ha aggiunto Kretschmanr. Da tempo episodi di violenza con matrice xenofoba si stanno diffondendo in tutta la Sassonia e ora lo stato d'allerta è stato elevato. Ma sono mesi che i tedeschi non dormono sonni tranquilli.

Gli altri allarme-bomba in Germania
Prima dell'episodio odierno, infatti, negli ultimi sessanta giorni si sono avvicendati diversi allarme-bomba in Germania. L'ultimo risale al 31 agosto scorso, quando venne evacuato l'aeroporto di Francoforte. In quella circostanza una donna con due bambini aveva eluso i controlli di sicurezza e si pensò a un attentato imminente. Stessa circostanza per Monaco di Baviera, dove a fine luglio sono stati evacuati il centro commerciale Pasing Arcaden e l'adiacente stazione di Pasing per un presunto allarme-bomba. Dopo l'attacco del 22 luglio scorso, nel quale morirono 9 persone per mano di un giovane iraniano, ogni minaccia viene presa molto sul serio dalle autorità tedesche.