27 settembre 2020
Aggiornato 22:00
In rete pullulano gli elogi per gli uomini del Califfato

Bruxelles sotto attacco, e i jihadisti esultano sul web

Sui social media i jihadisti esultano dopo le esplosioni che hanno seminato il terrore a Bruxelles

BRUXELLES - Sui social media i jihadisti esultano dopo le esplosioni che hanno seminato il terrore a Bruxelles. «Incursione a Bruxelles: è magnifico», twitta Karim Abdul Salam sul suo account «Ksalam»; un commento accompagnato dall'hashtag «GazwatBruxelles» che in arabo significa «Incursione di Bruxelles», divenuta subito virale. Un altro Hastagh twittato è «Bruxelles Brucia»«Allahuakbar, Allahuakbar, Allahuakbar», ripete un altro internauta seguace del Califfato nero che prosegue con un «Elogio di Allah agli uomini dello Stato Islamico, che Iddio li preservi"; "Incursione Islamica a Bruxelless semina morte e ferisce»; scrive un altro.

Attacco suicida all'aeroporto
La rete pubblica belga VRT ha riferito che l'attentato terroristico all'aeroporto internazionale di Bruxelles è stato un «attacco suicida». La doppia esplosione ha provocato vittime.

Chiusa la metro
Chiusa tutta la rete metropolitana di Bruxelles. Lo scrive la società dei trasporti della capitale belga su Twitter dopo l'esplosione avvenuta alla stazione di Maelbeek, vicino alla sede delle sedi delle istituzioni europee. Ci sarebbero diversi feriti. «Tutte le stazioni della metro sono chiuse», ha scritto su Twitter la società STIB-MIVB. Ci sono diversi feriti alla stazione della metropolitana di Maelbeek, poco distante dalle istituzioni europee a Bruxelles, dove si è verificata un'esplosione. Una giornalista della radio belga ha riferito di persone a terra, a cui sono stati portati i primi soccorsi mentre la stazione veniva evacuata e chiusa, come l'intera rete metropolitana della capitale belga.