4 giugno 2020
Aggiornato 07:30
Botta risposta Kerry-Lavrov

Lavrov: aiuti all'esercito siriano? Servono per combattere l'Isis

Per Lavrov, e critiche degli Stati Uniti sul sostegno della Russia al presidente siriano Bashar Assad sono un altro tentativo per agevolare coloro che utilizzano i terroristi nella lotta contro i regimi indesiderati

MOSCA - Le critiche degli Stati Uniti sul sostegno della Russia al presidente siriano Bashar Assad sono «un altro tentativo per agevolare coloro che utilizzano i terroristi nella lotta contro i regimi indesiderati» e rientrano in una logica che «guarda all'indietro».

Dura replica a Kerry
Così il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov replica in maniera durissima al collega americano John Kerry, che, dice, «ha anche esposto una strana suggestione: il sostegno a Bashar Assad in materia di lotta contro il terrorismo sarebbe solo un modo per rafforzare le posizioni dell'Isis, perché gli sponsor andranno a fornire a questa organizzazione più armi, soldi e tutto il necessario per adempiere i suoi piani sinistri». Lavrov tuttavia dice di non condividere questa «logica a rovescio», definendola «un grosso errore»

Nessuna misura supplementare
Lavrov ha infatti oggi confermato che in Siria è presente personale militare russo «per aiutare i siriani a padroneggiare» le nuove attrezzature e le forniture di armi per l'esercito siriano. "Ci sono militari russi in Siria, ci sono stati per diversi anni» ha affermato. «La loro presenza è legata alle forniture di armi per l'esercito siriano, che sta assumendo il peso maggiore nella lotta contro il terrorismo dell'Isis e altri gruppi estremisti». Ma non c'è nessuna novità in questo e Mosca non sta prendendo «misure supplementari» per rafforzare la propria presenza nel Paese mediorientale. Secondo Lavrov tale preparazione è destinata a implementare la capacità di reazione «contro il terrorismo». Il tutto dopo che la Casa Bianca ha criticato le forniture russe alla Siria e il sostegno della Russia al presidente siriano Bashar Assad. (fonte askanews)

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal