18 ottobre 2019
Aggiornato 06:00
Ministero Interno: non è discriminazione, non abbiamo moschee

Slovacchia: accoglieremo siriani, ma solo se di fede cristiana

La Slovacchia ha fatto sapere che accetterà solo profughi siriani di fede siriana nell'ambito del piano europeo di ricollocazione dei migranti giunti in Italia e Grecia

BRATISLAVA (askanews) - La Slovacchia ha fatto sapere che accetterà solo profughi siriani di fede siriana nell'ambito del piano europeo di ricollocazione dei migranti giunti in Italia e Grecia. Una decisione che non vuole essere discriminatoria, ha spiegato alla Bbc il portavoce del ministero dell'Interno, Ivan Metik, ma motivata dal fatto che i musulmani non si sentirebbero a loro agio in un Paese senza moschee.

Paese senza moschee
Secondo il piano, la Slovacchia dovrebbe accogliere 200 migranti oggi dislocati in campi presenti in Turchia, Grecia e Italia. «Vogliamo veramente aiutare l'Europa con i migranti... ma noi siamo solo un Paese di transito e le persone non vogliono rimanere in Slovacchia - ha detto Metik - potremmo accogliere 800 musulmani, ma noi non abbiamo nessuna moschea, quindi come potrebbero integrarsi se non gli piace qui?».