20 gennaio 2020
Aggiornato 08:00
Della durata di 24 ore

Gb, altri due scioperi contro il servizio notturno della metro di Londra

Tre sindacati hanno indetto due nuovi scioperi di ventiquattro ore della metropolitana di Londra per fine agosto, a causa del braccio di ferro sulla realizzazione - da metà settembre - di un servizio notturno nel fine settimana

LONDRA (askanews) - Tre sindacati hanno indetto due nuovi scioperi di ventiquattro ore della metropolitana di Londra per fine agosto, a causa del braccio di ferro sulla realizzazione - da metà settembre - di un servizio notturno nel fine settimana.

24 ore
Rmt, Unite e Tssa hanno chiesto ai loro iscritti di astenersi dal lavoro per ventiquattro ore a partire dal tardo pomeriggio di martedì 25 agosto e ancora a partire dal tardo pomeriggio di giovedì 27 agosto. Due scioperi ci sono già stati per questo grave conflitto sociale, uno a inizio luglio e l'altro a inizio agosto: entrambi hanno portato al blocco completo della «tube» - così i londinesi chiamano la metropolitana - per una giornata intera.

Lamentele ignorate
«Il personale è arrabbiato perchè le sue lamentale sono ignorate e respinte dal sindaco di Londra e perchè non c'è stato alcun progresso sostanziale da parte della London Underground (il gestore della metro di Londra) verso una soluzione negoziata», ha dichiarato il segretario generale di Rmt, Mike Cash, in un comunicato, «Ecco perchè non abbiamo altra scelta che scioperare nuovamente».

Retribuzione e condizione di lavoro 
Il braccio di ferro ruota sulla retribuzione e sulla condizione di lavoro, con i sindacati che denunciano in particolare che questo nuovo servizio notturno minaccia l'equilibrio tra vita privata e vita professionale del personale e che solleva questioni di sicurezza e manutenzione. «Ai dipendenti della metro è stato offerto un aumento di stipendio superiore all'inflazione, bonus e un impegno chiaro che nessuno lavorerà più ore di quanto avviene attualmente», ha da parte sua dichiarato un portavoce del sindaco di Londra, Boris Johnson, convinto che si tratti di un'offerta «equa, ragionevole e generosa». Antica promessa del primo cittadino della capitale, il servizio notturno dovrebbe teoricamente iniziare il 12 settembre per coincidere con l'inaugurazione della Coppa del Mondo di rugby in programma dal 18 settembre al 31 ottobre in Inghilterra.