19 gennaio 2020
Aggiornato 00:30
A 70 anni dalla bomba

Hiroshima, Abe: dobbiamo eliminare il rischio di una guerra nucleare

Il Giappone, come unico paese che ha subito direttamente bombardamenti atomici, ha il ruolo di promuovere l'eliminazione delle armi nucleari dal mondo. Per questo, Tokyo sottoporrà una bozza di risoluzione all'Assemblea Onu

TOKYO (askanews) - Il Giappone, come unico paese che ha subito direttamente bombardamenti atomici, ha il ruolo di promuovere l'eliminazione delle armi nucleari dal mondo. E, per questo, intende presentare una risoluzione all'Assemblea generale delle Nazioni unite di questo autunno. L'ha annunciato oggi il primo ministro nipponico Shinzo Abe, intervenendo alla cerimonia per i 70 anni dal bombardamento atomico di Hiroshima.

70 anni
«Sono passati 70 anni da quella mattina. Una singola bomba atomica è stato lanciata qui a Hiroshima e ha privato un gran numero di persone, qualcosa come 140mila, della loro preziosa vita, trasformando in rovine la città. In questa catastrofe, anche quelli che sono riusciti a sfuggire alla morte, hanno sofferto dolori indicibili nei giorni seguenti», ha premesso Abe. «Guardando la città di Hiroshima oggi - ha continuato - noi vediamo che questa Città dell'Acqua ha subito una robusta ricostruzione e si è trasformata in una Città internazionale della pace e della cultura. Stamani, nel commemorare i 70 anni dalla bomba atomica, ancora una volta percepisco quanto sia preziosa la pace».

A noi il compito di sensibilizzare
Il governo Abe è impegnato in una riforma che allarga le maglie della Costituzione nipponica sull'uso delle forze di autodifesa. I detrattori del primo ministro considerano queste nuove norme un tentativo di far abbandonare al Paese la scelta del pacifismo. «Come unico Paese che ha provato l'orrore delle devastazioni nucleari in guerra, il Giappone ha un'importante missione da compiere: costruire un mondo libero dalle armi nucleari», ha affermato il capo del governo di Tokyo. «Abbiamo - ha detto ancora - il compito di comunicare in lungo e in largo l'impatto umano catastrofico delle armi nucleari, attraverso le generazioni e oltre le frontiere nazionali». In particolare, ha proseguito Abe, «come espressione di questa determinazione, il Governo del Giappone sottoporrà una nuova bozza di risoluzione sull'eliminazione totale delle armi nucleari all'Assemblea generale delle Nazioni unite di questo autunno».