29 febbraio 2024
Aggiornato 10:00
Per il presidente turco Ue responsabile dei tanti naufragi

Erdogan: Turchia accoglie due milioni di rifugiati, l'Europa non sa gestirne un decimo

Secondo il Presidente turco, l'Europa è responsabile dei naufragi dei migranti in mare, perchè non si adopera a sufficienza a favore di quanti fuggono dalla guerra in Siria e Iraq

GIACARTA (askanews) - L'Europa è responsabile dei naufragi dei migranti in mare, perchè non si adopera a sufficienza a favore di quanti fuggono dalla guerra in Siria e Iraq. E' quanto ha detto oggi il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, in un discorso tenuto davanti a un think tank militare di Giacarta.

In Turchia due milioni di rifugiati
Erdogan ha ricordato che la Turchia ospita due milioni di rifugiati, criticando quindi l'Europa, incapace di accoglierne neanche un decimo. «Un totale di due milioni di rifugiati, 300.000 dall'Iraq, 1,7 milione dalla Siria, sono attualmente ospitati dalla Turchia, questo è il nostro Paese - ha detto il presidente turco - ma quando si guarda a tutta l'Europa, vediamo che non sono stati in grado di ospitare neanche 200.000 rifugiati nei loro Paesi».

Europa colpevole delle morti in mare
La Turchia ha anche salvato molti migranti durante la traversata nel Mediterraneo, ha aggiunto il presidente turco, mentre gli atteggiamenti e le politiche dell'Europa sono «tali che queste persone finiscono per annegare in mare», ha aggiunto.