28 settembre 2022
Aggiornato 11:30
Dopo due trimestri consecutivi di contrazione

Di nuovo recessione tecnica in Grecia

La Grecia sempre con l'acqua alla gola. Con due trimestri consecutivi di contrazione la Grecia quindi è ricaduta in quello che gli economisti definiscono recessione tecnica. Una dinamica che potrebbe mettere ulteriormente sotto pressione l'esecutivo di Alexis Tsipras.

ATENE (askanews) - Grecia sempre in affanno sulla crescita economica. Nel primo trimestre il Pil ha accusato una nuova contrazione, pari allo 0,2 per cento rispetto ai tre mesi precedenti, secondo i dati destagionalizzati forniti dall'ente di statistica ellenico. A fine 2014 il Pil aveva già subito un meno 0,4 per cento, che seguiva invece una crescita dello 0,7 per cento nel terzo trimestre.

Recessione tecnica
Con due trimestri consecutivi di contrazione la Grecia quindi è ricaduta in quello che gli economisti definiscono recessione tecnica. Una dinamica che potrebbe mettere ulteriormente sotto pressione il governo guidato dal premier Alexis Tsipras, costituito dopo la vittoria elettorale di Syriza lo scorso dicembre, che da mesi sta portando avanti una difficile trattative con l'area euro per cercare di ottenere nuovi aiuti. Eurolandia per parte sua ha registrato una lieve accelerazione della crescita, con il più 0,4 per cento del Pil nel primo trimestre.