19 ottobre 2019
Aggiornato 04:30
Difesa | Missione ISAF

La guerra in Afghanistan è già costata agli USA 1000 miliardi di dollari

Stando ai calcoli del Financial Times, circa l'80% dei costi per il conflitto in Afghanistan, durato 13 anni, è concentrato durante l'amministrazione di Barack Obama che, eletto per il suo primo mandato a novembre 2008 e alla Casa Bianca da inizio 2009, ha significativamente ampliato la presenza militare americana nelle aree del conflitto.

NEW YORK - La guerra in Afghanistan, il più lungo conflitto combattuto dagli Stati Uniti fuori dal proprio territorio, è costato ai contribuenti americani quasi 1.000 miliardi di dollari, ma continuerà a pesare sui conti per centinaia di miliardi di dollari anche quando le operazioni saranno finite ufficialmente, a fine mese.
Stando ai calcoli del Financial Times, circa l'80% dei costi per il conflitto in Afghanistan, durato 13 anni, è concentrato durante l'amministrazione di Barack Obama che, eletto per il suo primo mandato a novembre 2008 e alla Casa Bianca da inizio 2009, ha significativamente ampliato la presenza militare americana nelle aree del conflitto.
Se si considera che, secondo uno studio recente, la guerra in Iraq è costata 1.700 miliardi di dollari, non stupisce l'enorme scetticismo sui conflitti: i sondaggi mostrano che per la maggioranza degli americani il conflitto in Afghanistan non è stato frutto di una buona decisione.

125 MILIARDI SOLO DI INTERESSI - «Miliardi di dollari sono stati sprecati su progetti che avevano poco senso date le condizioni del Paese. Non possiamo continuare a perdere denaro in questo modo», ha detto John Sopko, ispettore generale del Governo americano per l'Afghanistan, incaricato della supervisione dei progetti di ricostruzione.
Nell'ambito dei piani attuali, circa 10.000 soldati americani resteranno nel Paese fino al 2016.
Dal 2001 il Governo americano ha destinato 765 miliardi di dollari alla guerra in Afghanistan, la maggior parte dei quali stanziata dal Dipartimento alla Difesa. Secondo Ryan Edwards, professore della City University of New York, gli Stati Uniti hanno già pagato interessi per 260 miliardi sul debito legato alle operazioni militari e di questi, per il Financial Times, 125 miliardi riguardano l'Afghanistan.