15 novembre 2019
Aggiornato 00:30
Messaggio della cancelliera a Renzi e Hollande

Merkel: "Non facciamo sconti a nessuno"

La cancelliera tedesca Angela Merkel ribadisce oggi l'importanza del rispetto del patto di stabilità europeo da parte di tutti gli Stati membri: "Insisto su questo punto, i testi non sono caduti dal cielo, ma sono stati approvati dal Parlamento europeo".

BERLINO - Il capo del governo tedesco, Angelea Merkel, in presenza dei deputati del Bundestag - la camera bassa del parlamento - ha ribadito ed evidenziato oggi la necessità del «rispetto del patto di stabilità» europeo da parte di tutti gli Stati membri, nelle stesse ore in cui comincia a Bruxelles l'esame del budget francese.

TUTTI RISPETTINO IL PATTO «Insisto su questo punto: tutti gli Stati membri devono rispettare totalmente le regole del patto di stabilità e di crescita»: queste le parole della cancelliera tedesca, che non nomina palesemente la Francia di Francois Hollande, ma ha dato segni di piena soddisfazione nei confronti dell'operato di Portogallo e Irlanda, in modo particolare la Merkel sembra aver apprezzato la accresciuta competitività di questi paesi, anch'essi toccati dalla crisi. E sottolinea ancora la cancelliera che «è solo in questo caso che il patto può svolgere la sua funzione di garante della stabilità e alimentare la fiducia nell'eurozona».

LA COMMISSIONE SI FACCIA SENTIRE - In conclusione, il capo del governo tedesco sottolinea che i testi ai quali i paesi devono attenersi sono stati vagliati dal Parlamento europeo, dunque si esige che essi siano rispettati, affinché venga garantita la crescita: «I testi non sono caduti dal cielo, sono stati approvati dal Parlamento europeo un anno fa e mezzo». Un appello, poi, alla Commissione europea, che deve farsi garante del rispetto della legge di stabilità: «Sono sicura che l'attuale Commissione europea, come quella che la sostituirà, è consapevole della sua responsabilità centrale per la credibilità del patto di stabilità e crescita».