5 dicembre 2020
Aggiornato 23:30
La crisi irachena

Iraq, sunniti Isil controllano valico di frontiera con la Siria

Combattenti sunniti guidati dallo Stato islamico dell'Iraq e del Levante (Isil) si sono impossessati di uno strategico valico di frontiera con la Siria. La cittadella di Erbil, nel cuore della regione del Kurdistan iracheno, è stata iscritta sulla lista del patrimonio mondiale dell'umanità: lo ha annunciato a Doha il Comitato dell'Unesco.

RAMADI - Combattenti sunniti guidati dallo Stato islamico dell'Iraq e del Levante (Isil) si sono impossessati di uno strategico valico di frontiera con la Siria.
Lo hanno affermato fonti di sicurezza e testimoni.
Al Qaim, uno dei tre valichi di frontiera ufficiali fra l'Iraq e la Siria, è caduto nelle mani degli insorti sunniti dopo il ritiro dei combattenti del Fronte al Nusra, l'ala siriana di al Qaida, e dell'Esercito siriano libero (Asl).

UCCISI TRE UFFICIALI DELL'ASL - Tre ufficiali ribelli dell'Esercito siriano libero (Asl) sono stati assassinati dai jihadisti dello Stato islamico in Iraq e nel Levante (Isil), nei pressi di Deir Ezzor, nell'est della Siria. Secondo l'Osservatorio siriano dei diritti umani (Osdh), «i corpi del vice del comando militare dell'Asl del distretto di Hafez e altri due responsabili militari ribelli sono stati trovati ieri sulle rive dell'Eufrate nei pressi della località di Muhassen».
Muhassen e altri due villaggi sono stati occupati ieri dall'Isil nella provincia petrolifera di Deir Ezzor, di cui il gruppo islamista controlla ampi settori, secondo l'Osdh. I tre uomini erano stati rapiti mercoledì da una brigata islamista vicina all'Isil. I corpi presentavano ferite di colpi d'arma da fuoco che proverebbero che sono stati giustiziati.

ERBIL PATRIMONIO DELL'UNESCO - La cittadella di Erbil, nel cuore della regione del Kurdistan iracheno, è stata iscritta sulla lista del patrimonio mondiale dell'umanità: lo ha annunciato a Doha il Comitato dell'Unesco.
«Questo sito è iscritto:felicitazioni!», ha esclamato la presidente del Comitato del patrimonio mondiale, Al Mayassa bint Hamad Al Thani, al termine di una decisione adottata contro il parere degli esperti.
L'inserimento della Cittadella nel World Heritage dell'Unesco avviene a pochi giorni dalla presa da parte dei jihadisti dello Stato islamico dell'Iraq e del Levante (Isil) della seconda città dell'Iraq, Mosul, che si trova a soli 77 chilometri ad ovest di Erbil.
La cittadella di Erbil è una città fortificata che troneggia su un altopiano da 7milla anni, e che da allora è sempre stato abitato dall'uomo, ed è per questo considerato l'insediamento umano più lungamente vissuto della storia. Costituita da un dedalo di muri, ad Erbil si intrecciano tradizioni ottomane e assire.