5 aprile 2020
Aggiornato 03:30
USA 2012 | La Convention Democratica

Obama, discorso pragmatico per convincere gli americani

Barack Obama non sarà mai un presidente perfetto. Lo aveva detto lui stesso nel 2008, lo ha ripetuto in ogni evento elettorale, da quando ha ripreso il suo viaggio «on the road» per convincere gli americani che merita «four more years», altri quattro anni, come i suoi sostenitori ripetono incessantemente

NEW YORK - Barack Obama non sarà mai un presidente perfetto. Lo aveva detto lui stesso nel 2008, lo ha ripetuto in ogni evento elettorale, da quando ha ripreso il suo viaggio 'on the road' per convincere gli americani che merita 'four more years', altri quattro anni, come i suoi sostenitori ripetono incessantemente.
Gli oratori della convention democratica, nei primi due giorni, hanno evocato spesso il sogno americano, di cui il popolo potrà riappropriarsi solo continuando a dare fiducia al presidente. Ha affrontato gli anni più duri degli ultimi decenni, hanno ripetuto - fra gli altri, il sindaco di San Antonio Julian castro, la first lady Michelle Obama e ieri sera l'ex presidente Bill Clinton -, ma ha saputo tenere a galla il Paese.
Il presidente, probabilmente, abbandonerà la retorica dell'American Dream e pronuncerà un discorso più «pragmatico», come lo ha definito alla Fox News una persona del suo staff. Un discorso sul futuro, partendo da quanto fatto in questi quattro anni. Scomparsa l'aura magica che lo circondava a Denver, dove nel 2008 promise il cambiamento, Barack Obama dirà che sarà un presidente migliore e che - soprattutto - renderà migliore il Paese.
Questa sera, sul palco della Time Warner Cable Arena di Charlotte, Obama accetterà la nomination del partito democratico, e chiederà pazienza. Per convincere gli americani a confermarlo, il 44esimo presidente degli Stati Uniti dovrà conciliare le alte aspirazioni del passato con i risultati altalenanti del suo primo mandato.

Michelle Obama batte Bill Clinton su Twitter - Il discorso di Bill Clinton alla convention democratica di Charlotte ha entusiasmato e fatto discutere gli spettatori, ma non quanto quello di Michelle Obama. Almeno nell'arena politica di Twitter. Il social network ha reso noto che l'ex presidente degli Stati Uniti è stato 'twittato' 22.087 volte al minuto (Tpm) nel momento di massimo seguito, alla fine del suo discorso, durato 48 minuti; un altro picco è stato raggiunto quando ha lodato i risultati del presidente Barack Obama nel campo dell'occupazione, con 16.115 Tpm. Il record per la first lady, invece, è stato di 28.003 Tpm.
Entrambi i discorsi sono stati più seguiti di quello del candidato repubblicano Mitt Romney, che ha raggiunto un massimo di 14.289 tweet al minuto durante la convention di Tampa della scorsa settimana. Nelle prime due giornate di convention democratica, ci sono stati più di 5 milioni e mezzo di tweet spediti con l'hashtag #DNC2012.

I complimenti di Michelle a Bill Clinton: Fenomenale - Arrivano anche i complimenti di Michelle Obama per Bill Clinton. La first lady, a un incontro al palasport di Charlotte dove è in corso la convention democratica, ha detto che il discorso dell'ex presidente degli Stati Uniti è stato «fenomenale». «Lui e gli altri oratori hanno ancora una volta ricordato la visione che noi tutti condividiamo» ha poi aggiunto. Ieri, Clinton aveva descritto Barack Obama come «un uomo che ha avuto il buon senso di sposare Michelle».<.

Abito Michelle in produzione, prezzo sotto i 500 dollari - Per vestirsi come Michelle Obama serviranno meno di 500 dollari. Tracy Reese, la stilista del vestito indossato dalla first lady per il discorso pronunciato martedì sera alla convention democratica, ha dichiarato al 'Today Show' della NBC che l'abito rosa in seta jaquard sarà presto messo in produzione a un prezzo tutto sommato accessibile.
Reese non ha detto quando le donne desiderose di imitare Michelle saranno soddisfatte, ma ha assicurato che il vestito sarà disponibile «molto presto». Sono invece in vendita online, a 245 dollari, le scarpe J. Crew indossate per l'occasione dalla first lady.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal