24 ottobre 2020
Aggiornato 05:00
La crisi greca

Atene pronta a tagli di spesa per 11.5 mld di Euro

E' quanto ha dichiarato il leader di Sinistra democratica, Fotis Kouvelis, al termine di un incontro di due ore con il premier Antonis Samaras e il leader socialista Evangelos Venizelos

ATENE - La Grecia è pronta a tagliare la spesa di 11,5 miliardi di euro, come chiesto da Unione europea (Ue) e Fondo monetario internazionale (Fmi), con la speranza di ottenere più tempo per attuare le riforme richieste dai creditori. E' quanto ha dichiarato il leader di Sinistra democratica, Fotis Kouvelis, al termine di un incontro di due ore con il premier Antonis Samaras e il leader socialista Evangelos Venizelos.

LE RISERVE DISPONIBILI SONO VICINE ALLO ZERO - «Ci sarà una proposta del governo relativa al pacchetto da 11,5 miliardi di euro», ha Kouvelis ai giornalisti, precisando che durante l'incontro non si è parlato di «cifre precise», ma è stato preso l'impegno per risparmiare i più poveri. Tuttavia, ha proseguito, «faremo di tutto per ottenere più tempo per realizzare il pareggio di bilancio e proseguiremo i negoziati per allentare le condizioni di rigore previste dall'accordo di prestito».
Il vertice dei leader della coalizione si è tenuto mentre gli esperti di Ue e Fmi stanno valutando lo stato delle riforme attuate da Atene e il ministero delle Finanze ha lanciato l'allarme sulla mancanze di risorse di Atene: «Le riserve disponibili sono vicine allo zero», ha detto il Sottosegretario alle Finanze Christos Staikouras.