23 agosto 2019
Aggiornato 02:00
Caso Strauss-Kahn

Strauss-Kahn, la Procura non commenta l'articolo di Liberation

Il procuratore di New York si è rifiutato di commentare un articolo del quotidiano francese Liberation, che parlava di un intervento di funzionari francesi presso il suo ufficio il 15 maggio, all'indomani dell'arresto di Dominique Strauss-Kahn

NEW YORK - Il procuratore di New York si è rifiutato di commentare un articolo del quotidiano francese Liberation, che parlava di un intervento di funzionari francesi presso il suo ufficio il 15 maggio, all'indomani dell'arresto di Dominique Strauss-Kahn. Il procuratore ha spiegato che la vicenda è «chiusa».

«La vicenda è chiusa, non possiamo dunque parlare», ha dichiarato un portavoce del procuratore Cyrus Vance in un messaggio alla France Presse. Il procedimento penale contro Dominique Strauss-Kahn, accusato il 14 maggio di violenza sessuale da una cameriera del Sofitel, è stato archiviato il 23 agosto, avendo il procuratore dei dubbi sulla credibilità di questa dipendente.

Le autorità francesi hanno categoricamente smentito le notizie di Liberation, secondo cui due funzionari dei ministeri della Giustizia e degli affari esteri hanno avuto un contatto telefonico il 15 maggio con un assistente del procuratore di New York.