15 novembre 2019
Aggiornato 05:30
Venezuela

Chavez su Twitter: Felice per visita nipoti e figlia

Il Presidente ricoverato in un'ospedale a Cuba per ascesso pelvico torna a parlare dopo giorni di silenzio

CUBA - «Sono arrivati Rosines e i miei nipoti Gaby, Manuelito ed El Gallito per visitarmi. Ah, che felicità ricevere questo bagno di amore. Dio li benedica!». Così, attraverso Twitter, il presidente venezuelano, Hugo Chavez, è tornato a parlare, dopo giorni di silenzio, in seguito al ricovero d'urgenza, all'inizio di giugno, in un ospedale di Cuba per un ascesso pelvico. Dopo giorni di voci e speculazioni sulle condizioni di salute del leader bolivariano, ieri, il ministro degli Esteri venezuelano, Nicolas Maduro, ha detto che il «presidente Chavez sta combattendo una battaglia per la salute... questa è la battaglia di tutti, la battaglia per la vita, per il futuro immediato della nostra patria», ha detto Maduro.

Oggi, Chavez, attraverso la sua pagina di Twitter, ha voluto rivolgere anche un messaggio di ringraziamento ai suoi ministri per il lavoro svolto nel realizzare il progetto della 'Grande missione abitativa in Venezuela' (costruzione di 2 milioni di case tra il 2011 e il 2017, ndr). «Una grande squadra del governo rivoluzionario, vamos camaradas, venceremos!, ha scritto Chavez.

Dall'inizio di giugno Chavez è ricoverato in una clinica di Cuba dove il giorno 10 è stato operato d'urgenza per un ascesso pelvico. Il suo immediato ritorno in Venezuela, che era stato annunciato subito dopo l'intervento, è stato poi smentito dai fatti. Il parlamento venezuelano ha emanato un decreto d'urgenza per permettere al presidente di mantenere pieni poteri anche all'estero, senza trasferirli al suo vice Elias Jaua, come richiesto dall'opposizione.
Ieri, Chavez sarebbe stato raggiunto sull'isola di Cuba anche dalla moglie Marisabel, dalla figlia Rosinés e dai nipoti, trasferite in gran segreto con un aereo militare. Sempre ieri, il sito del quotidiano in spagnolo di Miami, El Nuevo Harald, ha riferito che il quadro clinico del presidente venezuelano è «critico».