25 gennaio 2022
Aggiornato 09:00
Medio Oriente

Londra sostiene Obama su Palestina e primavera araba

Hague: «Bene il Presidente Usa, il mondo ha davanti sfida senza precedenti»

LONDRA - Il ministro britannico degli Affari esteri William Hague ha garantito ieri il suo sostegno alla posizione del presidente degli Stati Uniti Barack Obama a favore di uno Stato palestinese sulla base delle frontiere del 1967. Il ministro britannico ha anche accolto favorevolmente le dichiarazioni di Obama sulla «Primavera araba», pur sostenendo che il mondo si trova al cospetto di una «sfida senza precedenti» per rispondere a queste «rivoluzioni». «Riservo un'accoglienza calorosa al discorso del presidente Obama che oggi ha sottolineato l'importanza di rispondere agli sviluppi storici della primavera araba», ha dichiarato Hague in un comunicato.

SFIDE SENZA PRECEDENTI - «La portata delle sfide è senza precedenti e la nostra risposta deve andare nella direzione delle aspirazioni dei popoli della regione», ha aggiunto il ministro britannico. «Io sostengo, in particolare, il messaggio chiaro secondo il quale le frontiere di Israele e della Palestina devono basarsi sulle frontiere del 1967 con delle concessioni reciprocamente accettate», ha commentato ancora Hague.