31 luglio 2021
Aggiornato 05:00
Crisi siriana

Homs: l'esercito uccide un bambino di 12 anni

Venerdì nella città erano morti almeno 16 manifestanti

DAMASCO - Un bambino di 12 anni, Qassem Zouheir al Ahmad, è stato ucciso dall'esercito siriano ieri a Homs, nel centro della Siria. Lo ha reso noto un militante dei diritti umani. L'esercito che, appoggiato da mezzi corazzati, da venerdì è entrato nel centro di Homs, e ieri è penetrato nei quartieri di Bab Sebaa e Baba Amr, roccaforti dell'opposizione al regime del presidente Bashar al Assad: secondo alcune testimonianze ci sarebbero state delle sparatorie.

Almeno 16 manifestanti sono stati uccisi a Homs sabato dalle forze di sicurezza che hanno aperto il fuoco su un corteo che tentava di dirigersi verso il centro della città.