28 gennaio 2020
Aggiornato 10:30
Almeno 10 morti

Yemen, l'esercito apre il fuoco su manifestanti

Stavano marciando verso la sede del governatorato

SANA'A - Sono almeno 10 le persone uccise a Taez, nel sud dello Yemen, dopo che l'esercito e la polizia hanno aperto il fuoco sui manifestanti. Lo riferiscono fonti mediche.
In precedenza, secondo alcuni testimoni, il bilancio era di un morto e una trentina di feriti. A fornire il nuovo bilancio è stato il direttore dell'ospedale da campo che cura i contestatori.

Gli spari erano diretti contro numerosi dimostranti che avevano cominciato a marciare verso la sede del governatorato, stando ai testimoni, secondo i quali l'esercito ha sostituito le forze dell'ordine nella città, culla di una forte contestazione contro il regime del presidente Ali Abdallah Saleh.
Sempre a Taez, ieri un giovane dimostrante è stato raggiunto dai proiettili della polizia mentre strappava un ritratto del presidente contestato Saleh. Il fatto è stato riferito da numerosi testimoni, ma smentito dalle autorità.