15 novembre 2019
Aggiornato 21:00
India

18 mesi dopo gli attacchi terroristici riapre l'hotel a Mumbai

In cui morirono 170 persone

MUMBAI - Riapre i battenti il Grand Hotel Oberoi di Mumbai, teatro nel novembre del 2008 di un attacco terroristico su vasta scala, nel quale morirono 170 persone. Il costo della ristrutturazione dell'albergo, che era una delle mete privilegiate del turismo top class in India, è stato di 35 milioni di dollari: un anno e mezzo fa l'hotel uscì semi-distrutto dagli attacchi terroristici, tutte le stanze vennero danneggiate, furono appiccati diversi incendi ed esplosi numerosi ordigni.

Adesso, come riferisce il corrispondente della Bbc, i clienti sono accolti da uno staff in alta uniforme, nell'atrio troneggia un magnifico pianoforte a coda, i pavimenti di marmo sono tirati a lucido, la tappezzeria dal caldo color crema fa dimenticare la raffica di proiettili che aveva crivellato tutte le pareti dell'hotel. E il ristorante ha già fatto il pieno di prenotazioni per il weekend inaugurale, «segno che la clientela, vecchia e nuova, vuole dimenticare».