23 ottobre 2019
Aggiornato 04:30
Esteri. Medio Oriente

Sarkozy auspica congelamento completo colonie Israele

«Pronto a convocare secondo vertice Unione per il Mediterraneo»

PARIGI - Il presidente francese Nicolas Sarkozy ha dichiarato oggi di essere pronto a convocare, in accordo con l'Egitto e l'Unione Europea, un secondo vertice dell'Unione per il Mediterraneo (Upm) se Israele si impegnerà ad un «congelamento preciso e completo della colonizzazione» e al «rilancio dei negoziati» di pace.

«Mi auguro che l'incontro di oggi tra il premier israeliano (Benjamin Netanyahu) e l'inviato del presidente degli Stati Uniti (George Mitchell) sbocchi in un congelamento preciso e completo della colonizzazione e in un rilancio dei negoziati» di pace, ha detto Sarkozy durante il suo discorso davanti alla conferenza degli ambasciatori all'Eliseo.

«Se ci saranno dei progressi, la Francia, con l'Egitto, e in accordo con la presidenza svedese dell'Unione Europea e di concerto con gli Stati Uniti, proporrà a tutti i Paesi membri dell'Unione per il Mediterraneo di tenere questo autunno un secondo vertice che accompagnerà la ripresa dei negoziati di pace», ha aggiunto.

Sarkozy ha anche confermato che la prossima settimana riceverà all'Eliseo il presidente palestinese Abu Mazen.

Progetto faro della presidenza francese dell'Unione Europea nel secondo semestre 2008, l'UPM ambisce, attraverso lo sviluppo concreto in diversi settori (ambiente, trasporti, energia, cultura, educazione ecc.) a rilanciare la cooperazione euro-mediterranea lanciata a Barcellona nel 1995, e restata largamente lettera morta. Dell'UPm fanno parte una quarantina di membri, tra cui i Paesi dell'Unione Europea, Israele e i Paesi arabi affacciati sul Mediterraneo. E' co-presieduta da Sarkozy e dal presidente egiziano Hosni Mubarak.