16 ottobre 2019
Aggiornato 16:30
Esteri. Nucleare iraniano

Sarkozy: «Pronti a sostenere nuove sanzioni su nucleare Iran»

Presidente critica leader iraniani per repressione post-voto

PARIGI - Il Presidente francese Nicolas Sarkozy ha criticato oggi i leader iraniani per la repressione usata contro i manifestanti scesi in piazza dopo le elezioni del 12 giugno scorso e ha parlato di nuove «dure» sanzioni contro Teheran, se il governo iraniano deciderà di portare avanti le sue attività nucleari.

Sarkozy ha precisato che la Francia è pronta a sostenere nuove sanzioni e ispezioni più rigide da parte dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea), se l'Iran non accetterà di sospendere il suo programma nucleare. «Gli stessi leader, in Iran, ci dicono che il programma nucleare ha scopi pacifici e che le elezioni sono state trasparenti. Francamente, chi gli crede?».