24 giugno 2024
Aggiornato 09:00
Dopo l'attacco alla comunità cristiana della città di Gojra, in Pakistan

Il dolore del Papa: «Basta violenze, Cristiani siano forti»

Telegramma di Bertone: «Insensato attacco alla comunità cristiana»

Città del Vaticano - Il Papa è «profondamente addolorato dall'apprendere l'insensato attacco alla comunità cristiana della città di Gojra», in Pakistan, «che ha provocato la tragica uccisione di uomini, donne e bambini innocenti e in un'immensa distruzione».

In un telegramma al vescovo di Faisalabad, mons. Joseph Coutts, il cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato vaticano, rende noto che Benedetto XVI chiede di comunicare le sue «sentite condoglianza» alle famiglie delle vittime e di «esprimere la sua solidarietà a tutti coloro che hanno subito questo atto senza senso.

Allo stesso tempo - prosegue Bertone - Sua Santità la incarica di incoraggiare con forza l'intera comunità diocesana e tutti i cristiani del Pakistan a non farsi scoraggiare nei loro sforzi di aiutare a costruire una società che, con profondo senso di fiducia nei valori religiosi ed umani, è segnata dal rispetto reciproco tra i suoi membri. Nel nome di Dio, egli fa appello affinché tutti rinuncino alla via della violenza che causa così tanta sofferenza e si incamminino lungo la via della pace. Alle famiglie e a tutti coloro che sono in lutto nella fede che trae la sua certezza dalla resurrezione - conclude il telegramma - il Santo Padre impartisce la sua benedizione apostolica come pegno di consolazione e forza nel Signore».