19 novembre 2019
Aggiornato 06:30
Attentati Mumbai

Polizia: «I terroristi erano 15, nessun britannico»

Gli attentatori da un mese in città per preparare gli attacchi

Erano almeno 15 i terroristi che hanno preso d'assalto la città di Mumbai, tra di loro nessun britannico. Lo affermano le autorità indiane, che in un primo momento avevano parlato di 10 attentatori. Almeno otto di loro si erano infiltrati in città già un mese prima della strage, che sarebbe stata quindi pianificata nei minimi dettagli.

Sono undici i terroristi certamente uccisi, uno è invece stato arrestato e ha dichiarato di essere un membro del gruppo fondamentalista pachistano e di essersi addestrato in due campi in Pakistan. Il Primo Ministro indiano si è riunito oggi con i responsabili dell'esercito e dei servizi segreti. Tutti i paesi che hanno avuto vittime negli attacchi hanno offerto la loro collaborazione alle indagini. Intanto la Tv manda in onda le prime immagini dell'interno del Taj Mahal, diventato un hotel fantasma.