20 febbraio 2020
Aggiornato 20:00

Boccadutri (Pd): subito norma per Flixbus, su taxi serve dialogo

Ad askanews focus su liberalizzazioni e nuovi modi di trasporto

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/04/20170405_video_18212753.mp4

Roma, - Ancora uno slittamento per l'approdo del disegno di legge sulla concorrenza in Aula al Senato, con il rischio che la norma del decreto Milleproproghe che potrebbe mettere fuori dal mercato nuovi entrati come Flixbus, l'azienda di autobus low cost a media e lunga percorrenza, possa non essere corretta. Tuttavia il governo ha rassicurato: il testo sarà corretto nel decreto legge sugli Enti Locali. Ma come concliare le esigenze dei nuovi entrati, come Uber o Flixbus, con quelle di chi lancia accuse contro una liberalizzazione selvaggia che renderebbe non sostenibili i costi per alcune aziende?

E come poter venire incontro agli inevitabili strappi che le nuove tecnologie hanno portato in alcuni settori, uno esemplare tra tutti quello dei trasporti che ha subito una metamorfosi grazie alle app in pochissimo tempo. Negli studi di askanews, ne parliamo con l'onorevole Sergio Boccadutri, esponente del Pd, già respondabile dell'area Innovazione, attento ai temi delle nuove tecnologie e dei loro impatti.